movimento5stelle

Cognomi ricorrenti

3 febbraio 2018

I candidati del M5s e i loro parenti. Assunti dal M5s…
Dice che uno vale uno. Però vale anche per i parenti.
Perché lo scenario che il Movimento 5 stelle dà nel collegio  di Civitavecchia non è dei più chiari. Ovvero, lo sarebbe, e fin troppo, nel soffermarsi sui legami di sangue che intercorrono tra i candidati del territorio per il Parlamento e alcune persone “premiate” a vario titolo dalle amministrazioni locali a marchio grillino presenti sul territorio.
Cominciamo dal Senato della Repubblica, dove corre per il Movimento 5 stelle il magistrato in pensione Alberto Cozzella. Una
figura che, come ha rivendicato il sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino riguardo alle candidature, è affermata nel proprio ambito. Ma che pure, come ha invece svelato un articolo di Etrurianews.it, porta un cognome al quale il M5s ha già fatto riferimento per una nomina nel comprensorio. Nomina finita al figlio Renato.
Come si legge sul portale d’informazione della Tuscia, “Renato Cozzella, 42 anni avvocato, iscritto al foro di Civitavecchia,
un passato politico molto ondivago tra il Psi, l’Udeur e il centrodestra – lo scorso autunno conquistò una poltrona non di primissimo piano, ma pur sempre ambita: quella di presidente del Consorzio per lo sviluppo economico e turistico del lago di
Bracciano, ottenuta grazie all’ordinanza firmata il 16 novembre 2016 dalla sindaca di Roma”, cioè Virginia Raggi.
Non si sa se attraverso bando con presentazione di relativo curriculum: la vicenda potrebbe però essere presto approfondita. Uno vale uno anche alla Camera, laddove per un candidato vale anche un posto per lo stesso cognome in una società partecipata. In questo caso l’uomo scelto per tentare la scalata a Montecitorio è il presidente dell’ordine degli avvocati di Civitavecchia Paolo Mastrandrea.
Anche in questo caso, come si sarà intuito, il cognome torna: etrurianews scrive che il candidato “ha un fratello, Carlo, anche
lui alle dipendenze del sindaco Antonio Cozzolino. Infatti, con decreto del 14 dicembre 2016 lo nomina sindaco unico con
funzioni di revisore dei conti della Civitavecchia Servizi Pubblici S.r.l. la società che ha sostituito Hcs”, che gestisce i servizi
in ambito comunale.La morale è una: con la vecchia politica, combattuta dal M5s, prevedeva che chi faceva parte della “squadra”
si contasse. Trovate le differenze, poi si parlerà di meritocrazia…

Commenti

commenti