Viterbo: riunione tecnica con Tamburrini e D’Andrea, giovani emergenti dell’AIA

20 Novembre 2021

Riunione tecnica con due giovani della sezione AIA, Tamburrini e D’Andrea, che partecipano al progetto Talent & Mentor dell’Uefa. “Un’importante opportunità per crescere.”

Un’interessante riunione tecnica si è svolta ieri pomeriggio, venerdì 19 novembre 2021, presso i locali della sezione di Viterbo dell’associazione italiana arbitri.

Relatori due giovani promesse dell’AIA viterbese, l’arbitro Alessandro Tamburrini e l’assistente arbitrale Leonardo D’Andrea, entrambi inseriti nel progetto Talent & Mentor organizzato dall’Uefa per valorizzare i direttori di gara emergenti.

I due giovani viterbesi hanno raccontato la loro esperienza in questo progetto, nel quale sono stati riconfermati anche per l’attuale stagione sportiva.

“A causa della pandemia l’anno scorso abbiamo tenuto solo riunioni on line – dice Alessandro Tamburrini – quest’anno abbiamo iniziato con un raduno a Coverciano nel quale abbiamo seguito lezioni e affrontato test atletici, quiz tecnici, video test e video quiz. Ci siamo confrontati con arbitri del calibro di Pierluigi Collina e siamo stati seguiti dal Coordinatore Supervisor UEFA Francesco Bianchi e dalla responsabile per l’AIA del progetto Valentina Garoffolo. Sono contento, perché è un’importante occasione per crescere e migliorare.”

Analogo il commento di Leonardo D’Andrea. “Un progetto molto interessante – ha detto l’assistente arbitrale – dove ti insegnano che ci vuole responsabilità, sacrificio e impegno costanti. La riunione a Coverciano non è stata una gita, ma un momento di formazione, giornate intense dove abbiamo appreso tante nozioni per migliorare le nostre prestazioni. Noi assistenti abbiamo ascoltato i preziosi consigli tra gli altri di Matteo Trefoloni, Elenito Di Liberatore, Lorenzo Manganelli e Renato Faverani. Ci hanno parlato di impegno, allenamento, attenzione ai dettagli, concentrazione, intensità mentale e atletica. Sono contento di poter continuare a vivere questa esperienza.”

“Siamo orgogliosi di questi due ragazzi – ha detto Luigi Gasbarri, presidente della sezione AIA di Viterbo – anche in questa stagione sportiva saranno seguiti da arbitri più esperti e potranno migliorare la loro preparazione tecnica. Sono un esempio per tutti i colleghi”

AIA, associazione italiana arbitri, sezione di Viterbo

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com