Uscita dalle fonti fossili, Bertolini: “Cacciapuoti non si è neanche reso conto che i provvedimenti annunciati sono già atti ufficiali e pubblici”

21 Gennaio 2019

La vecchia politica ancora una volta ci dà la prova evidente della sua conclamata incapacità. L’ex consigliere della Giunta Tidei Raffaele Cacciapuoti (oggi Fratelli d’Italia) afferma: “Costa è venuto solo a fare propaganda, si faccia mettere nero su bianco la chiusura”. E’ un fulgido esempio di come si intenda la politica a sole vuote chiacchiere, senza neanche leggere i documenti ufficiali. Il ministro infatti nella sua visita a Civitavecchia ha detto a chiare lettere che l’uscita dal carbone e la riapertura dell’Aia sono due avvenimenti concreti, con il decreto del 22 novembre pubblicato in Gazzetta ufficiale a fine 2018. Atti concreti, già realizzati, già firmati, già pubblici e con valenz di legge. Sono facilmente consultabili al link: http://www.va.minambiente.it/File/DocumentoPortale/299 

L’occasione ci è utile per consigliare a tutti i cittadini di leggere gli atti ufficiali e di diffidare dai politici che chiacchierano e basta. L’occasione ci è inoltre utile per ricordare quali partiti e quali persone votarono a favore della riconversione al carbone il 25 marzo 2003, sono questi: Alessio De Sio (Forza Italia), Giuseppe Berardozzi (DS), Anita Cecchi (AN), Manrico Coleine (DS), Mauro Cosimi (PRC), Sandro De Paolis (DS), Luigi Di Marco (Forza Italia), Simone Giganti (DS), Franco Grassi (DS), Claudio La Camera (AN), Flavio Magliani (DS), Roberto Passerini (AN), Vittorio Petrelli (Ambiente e Lavoro), Mauro Ranieri (Forza Italia), Leonardo Roscioni (Forza Italia), Renato Solinas (Forza Italia), Dimitri Vitali (AN), Enrico Zappacosta (AN).

Andrea Bertolini
Consigliere Comunale M5S

Commenti

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com