Si è svolto presso la sede Enel di Roma un incontro tra i rappresentanti dell’Ente pubblico e quelli delle imprese fornitrici di Civitavecchia. Presenti all’incontro, tra gli altri, il Direttore della Centrale Torrevaldaliga Nord, Nicola Bracaloni, e il Responsabile Servizio Sindacale della Federlazio, Andrea D’Alessio. Nel corso dell’incontro, espressamente richiesto dalla Federlazio, è stato affrontato il nodo rappresentato dai criteri con cui Enel “certifica” le imprese, rendendo di conseguenza possibile la loro partecipazione alle gare di appalto.

 

Le imprese già fornitrici di Enel nel territorio di Civitavecchia, infatti, lamentano di non riuscire ad accedere ad alcune importanti attività di manutenzione a causa di un meccanismo di qualificazione ritenuto troppo selettivo. E nonostante le stesse imprese, alcune delle quali aventi esperienza ultra trentennale, abbiano in passato spesso eseguito interventi presso impianti Enel. La Federlazio, quindi, dopo aver discusso la questione con i rappresentanti Enel, ha presentato la proposta di un coinvolgimento diretto delle imprese attraverso una forma di contratto di rete che possa favorire la loro aggregazione.

 

Nel corso dell’incontro si è discusso anche delle altre problematiche che affliggono le aziende del territorio, tra cui la cumulabilità o meno dei lotti, il trasferimento delle attività a vantaggio di soggetti al di fuori del territorio di Civitavecchia, la possibilità di mettere a disposizione delle aziende del territorio tutte le attività di smantellamento degli impianti.

 

Enel ha preso atto delle criticità avanzate dalle aziende di Federlazio rendendosi anche disponibile a prendere in considerazione la proposta relativa allo strumento del “contratto di rete”. Inoltre, nei prossimi incontri renderà disponibile il piano di committenza 2015 al fine di facilitare la programmazione dei lavori delle aziende.

 

“Siamo molto soddisfatti per il proficuo esito dell’incontro. In particolare, abbiamo apprezzato la volontà di Enel mostrata in merito alla problematica della ‘certificazione’ delle imprese partecipanti alle gare di appalto. Enel ha infatti dichiarato che è in atto un sistema interno di revisione dei criteri per l’assegnazione delle qualifiche per le imprese in varie categorie merceologiche che presto trasferirà anche su altri settori, in particole quello metalmeccanico. Diamo atto ad Enel, oggi come in passato, di essersi sempre mostrata disponibile a discutere ogni nostra richiesta avanzata riguardo problematiche inerenti le imprese del territorio”. Questa la dichiarazione delDirettore Generale di Federlazio, Luciano Mocci.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com