traversatastella

Traversata per una Stella, è questo il nome del progetto realizzato da Stella Polare Onlus e Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella. Con il patrocinio di tutti i Comuni del comprensorio (Civitavecchia, Santa Marinella, Tolfa, Allumiere, Ladispoli, Cerveteri) ed il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, il progetto prevede una vera e propria missione da guinness dei primati: la traversata del mar Tirreno su un pattino a remi, da Olbia a Santa Marinella. La vera particolarità dell’impresa è che l’equipaggio sarà composto da un team misto: una parte di atleti saranno normodotati ed una parte diversamente abili. Per la prima volta ragazzi portatori di handicap e atleti locali sfideranno per giorni il mar Tirreno, mettendo a dura prova le loro capacità fisiche e psicomotorie, per mettere in risalto e sensibilizzare la cittadinanza sulle possibilità, e molto spesso, sulle difficoltà, che i ragazzi diversamente abili possiedono nello sport.

“Vogliamo dimostrare le qualità e l’utilità che i nostri figli potrebbero avere nel contesto sociale – ha spiegato il presidente della Stella Polare Onlus Maurizio Poleggi -. Da molto tempo la nostra Associazione lavora con molti ragazzi diversamente abili avvalendosi della collaborazione fattiva del Nucleo Sommozzatori di Santa Marinella. Da questa sinergia è nata l’idea di sviluppare questo ambizioso progetto”. Il pattino sarà scortato per tutto il tragitto da barche di supporto, in maniera tale che personale medico specializzato potrà seguire gli atleti per tutta la durata della traversata. Il progetto ha riscosso entusiasmo tra i ragazzi della Stella Polare Onlus, desiderosi di riuscire in una impresa che pochi atleti in Italia potrebbero compiere. Gli allenamenti del team inizieranno domani, 15 giugno 2013, di fronte alle spiagge del Castello di Santa Severa.

“Aggiornamenti sul progetto verranno dati direttamente sul nostro blog “www.traversataperunastella.wordpress.com” e sulla nostra pagina facebook “www.facebook.it /TraversataPerunaStella” ha concluso il presidente del Nucleo Sommozzatori Carmelo Scala.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com