Premialità e ottimizzazione del servizio. Sono queste le parole d’ordine che apriranno il 2015 con l’avvio della campagna di informazione e formazione dei cittadini sul nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta a Tolfa. I residenti saranno infatti misurati per la loro attenzione e cura attraverso un sistema “transponder” che permetterà di quantificare la qualità e la quantità del rifiuto differenziato prodotto, oltre alla capacità individuale di ridurre al minimo l’indifferenziato e l’organico. “Si tratta di un sistema innovativo – afferma il Sindaco Luigi Landi – ma già collaudato in altri comuni italiani e che vede protagonista il cittadino da un punto di vista della volontà di rispondere ad una politica di riduzione, riutilizzo e riciclo del rifiuto: chiediamo dunque ai concittadini la massima collaborazione”. “Tutta la filiera del processo di raccolta e conferimento – sottolinea la delegata all’Ambiente, Stefania Bentivoglio – sarà seguita dalla società affidataria del servizio, che dovrà mettere in piedi un metodo capace di coniugare mezzi moderni e una nuova cultura del conferimento. Ringrazio tutto il consiglio comunale per aver lavorato alacremente in questi mesi alla definizione delle tante problematiche emerse e all’ottimizzazione del progetto”.

Nelle intenzioni dell’amministrazione dunque subito dopo l’Epifania partirà la campagna di informazione, che porterà all’attivazione del servizio nel mese di marzo. Un’accelerazione che è stata fortemente voluta dal consiglio comunale che ha approvato una delibera per l’individuazione di un Centro Ambientale nel comune di Tolfa.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com