costa-concordia-ok

Tidei: “La Concordia deve essere demolita a Civitavecchia”

12 Febbraio 2013

Il sindaco Pietro Tidei ha scritto al commissario straordinario della Protezione Civile Franco Gabrielli ribadendo la candidatura del Porto di Civitavecchia per ospitare i lavori richiesti: “Tra qualche mese – scrive Tidei – saranno pronte le strutture e l’organizzazione che consentiranno il disincaglio, e quindi la movimentazione, della Costa Concordia dal costone roccioso dell’Isola del Giglio sul quale è appoggiata.Questa operazione – prosegue il sindaco- che potrebbe rappresentare un’occasione per moltissime professionalità del territorio: un cantiere aperto per molti mesi in cui potrebbe essere assorbito impiego nel settore metalmeccanico e non solo, una risposta immediata alle difficoltà che stanno attanagliando il settore, tanto che anche in sindacati di categoria si sono espressi con favore riguardo un’eventuale concretizzarsi di questo progetto“. Nella lettera il sindaco ha sottolineato inoltre che: “il porto di Civitavecchia rappresenta il tragitto più breve possibile”, e sarebbe possibile demolire, almeno la sovrastruttura, con la nave attraccata parallelamente ad una banchina che abbia il necessario pescaggio e la protezione di condizioni meteo marine avverse: Civitavecchia – conclude Tidei – può offrire tale banchina senza togliere attracchi commerciali ad altre navi”. La demolizione della Costa Concordia per il sindaco rappresenta un’occasione importante e l’amministrazione Comunale è pronta a scommettere sulle capacità e sulle professionalità esistenti in città.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com