bolletta tia

“E’ bene fare chiarezza sulla Tia straordinaria e sulla sospensiva del Tar – spiega Palazzo del Pincio in una nota –  in modo che tutti i cittadini possano comprendere al meglio ed evitare di incorrere in incresciose situazioni magari leggendo un titolo di giornale.
La sospensiva non riguarda tutti gli utenti ma soltanto i ricorrenti (tre commercianti di numero in tutto) che presentarono ricorso a suo tempo.
Per tutti gli altri commercanti e privati, infatti, l’obbligo di pagamento rimane inalterato, dal momento che la sospensiva non si può applicare a chi non ha materialmente firmato il ricorso (come detto solo 3 persone giuridiche).
Quindi chi è in ritardo con il pagamento resta tecnicamente moroso.
Si ricorda inoltre che la sospensiva del TAR non entra nel merito della Tia straordinaria.
Si tratta di un rinvio tecnico della questione che di fatto fissa l’agenda della discussione vera e propria entro gennaio.
Anche contro la mera sospensiva, il Comune presenterà regolare ricorso al Consiglio di Stato impugnando il provvedimento del Tar.
Per quanto riguarda invece la Tares l‘Amministrazione informa i cittadini che il termine per la riscossione della prima rata è prorogato fino al 15 luglio prossimo”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com