bolletta tia

Tia straordinaria. Il Codacons: “Da che parte sta Cozzolino?”

17 Giugno 2014

Colpo di scena stamattina dinanzi la V sezione del Consiglio di Stato (Pres. PAJNO, Rel. FRANCONIERO), dove si discuteva il ricorso della Holding Civitavecchia contro Confcommercio, Ascom e Codacons per la sospensione della sentenza che ha annullato la iniqua TIA adottata a Civitavecchia. L’amministrazione comunale, infatti, attraverso l’Avv. Domenico Occagna, è intervenuto in udienza difendendo a spada tratta la Tia, come noto dichiarata in precedenza illegittima dal Tar. Il Codacons, che contro la tassa ha avviato una class action attraverso la sede dell’associazione di Civitavecchia, ha deciso di scrivere al neo-sindaco del M5s Antonio Cozzolino, inviando oggi stesso una lettera volta ad ottenere chiarimenti e capire se il primo cittadino intenda difendere o meno i cittadini. Si legge nel testo della lettera: “Gentile Sig. Sindaco, desideriamo informarLa che questa mattina viene decisa dinanzi alla V sezione del Cds il ricorso della Holdin Civitavecchia contro Confcommercio, Ascom e Codacons per la sospensione della sentenza che ha annullato la iniqua TIA adottata in questo Comune prima di Lei. Siamo estremamente perplessi avendo letto la comparsa di tale avvocato Domenico Occagna dell’Avvocatura Comunale che in modo acceso, per non dire esasperato, difende la TIA contro gli interessi dei cittadini. Poiché ciò è fatto in nome del Comune, sia pure con procura conferita dal Commissario Straordinario ci corre l’obbligo di informare i cittadini nella speranza che Lei voglia immediatamente dare indicazioni precise e favorevoli ai cittadini e darcene avviso in modo formale immediato. Nella speranza di incontrarLa  presto per comuni iniziative inviamo i migliori saluti”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com