Tennis. Aureliano, adesso viene il bello

20 Maggio 2014

Maggio è ricco di tornei e appuntamenti per l’Aureliano Tennis Team, in attesa dei sorteggi riguardanti i playoff di serie C, previsti nelle prossime settimane. I ragazzi di Carlo Oroni hanno dimostrato il loro valore e potrebbero raggiungere il traguardo storico della serie B. Nel frattempo gli atleti di tutta la società sono impegnati in moltissimi tornei. Di seguito il resoconto degli ultimi risultati. Lavinia Bollo conquista la finale all’Eschilo 1 nel torneo 3 e 4, battendo la testa di serie numero uno Scorzoni e cedendo solo ad Avvantaggiati in finale per 6-2 6-3. La squadra under 14 maschile arriva fino ai quarti del tabellone regionale ad un passo dalla qualificazione al Macroarea, ma deve arrendersi al doppio di spareggio alla Corte dei conti. Bravi comunque ai gemelli Hallemans e Fabio Caniglia per questo quinto posto nel Lazio su oltre 200 squadre al via. Quarti di finale per l’under 16 femminile di Copponi, Bollo e Poggi, il 5 giugno sarà rivincita appunto con la Corte dei Conti per l’accesso alle semifinali e alla fase nazionale. Ottimo risultato dell’ under 10 femminile con i fratelli Coppola, Dario Nicchi e Claudia Loioli, quarti di finale nel Lazio su oltre 100 squadre iscritte e venerdì affrontiamo la corazzata Parioli per un accesso al podio. Exploit infine per Virginia Poggi, che al torneo di Macroarea dell’ Eschilo 2 il piu importante torneo del centro italia arriva fino in finale battendo molte quotatissime avversari (Amnedola e Lancellotti del Pairoli) e cede alla sua bestia nera Flamina Scarà su una superficie alla Poggi non congeniale come il cemento. “C’è un po’ di Aureliano in ogni categoria – fanno sapere dalla società – dai piccoli under 10 ai semi-pro under 16 e in molte competizioni a squadre per il titolo regionale e per i campionati italiani. Il prodotto tennis a Civitavecchia per ora è una garanzia e un’eccellenza e il livello della nostra provincia da cenerentola del tennis si è alzato, facendo sì che tutti i circoli romani debbano vedersela con l’Aureliano per vincere titoli e tornei. Siamo fieri di questi ragazzi e orgogliosi dei risultati anche se pensiamo che potremmo avere e dare molto di più, parlo di strutture che a confronto dei circoli della capitale sembriamo veramente “provinciali” e sicuramente se riuscissimo a sviluppare questo settore Civitavecchia potrebbe avere anche un campione di fama nazionale. Se potessimo investire come vorremmo in strutture oltre a ciò che già facciamo in professionalità e programmazione”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com