hcs

“Esprimo soddisfazione per i contenuti emersi questa mattina nell’ambito della riunione, svoltasi presso il Comune di Civitavecchia, del Tavolo Territoriale per il Lavoro, lo Sviluppo, l’Ambiente e la Salute”. Questo il primo commento del segretario locale della Cgil Cesare Caiazza che poi aggiunge: “La riunione si è chiusa con alcuni specifici e condivisi impegni, due dei quali interessano la tempestiva ricollocazione lavorativa dei dipendenti ex Italcementi che hanno esaurito il periodo degli “ammortizzatori sociali” e delle lavoratrici della Crociata Blu che sono rimaste senza impiego dopo il rinnovo dell’appalto per il servizio di primo soccorso nell’ambito della Centrale ENEL di TVN. Un altro importante impegno, già informalmente assunto dal Sindaco di Civitavecchia nella riunione con i dipendenti di HCS del 15 luglio, attiene all’apertura del confronto con la Regione Lazio sui temi del risanamento ed il rilancio dei “servizi pubblici locali”. Per quanto attiene alla vastità dei temi – connessi al lavoro – affrontanti durante la riunione si è deciso di programmare, nei prossimi giorni, un calendario di riunioni finalizzate ad affrontare, di volta in volta, specifici argomenti; partendo da un aspetto, sul quale si è registrato un particolare interesse, connesso al “lavoro marittimo”, contenuto nelle proposte che come CdLT CGIL “Roma Nord Civitavecchia” abbiamo portato al Tavolo in termini di contributo parziale alla discussione e sulle quali abbiamo chiesto specifici approfondimenti. Auspico che il clima registrato questa mattina, segnato da toni sereni e da atteggiamenti costruttivi e propositivi, inauguri quella necessaria stagione di concertazione tra Istituzioni, forze sociali e grandi attori economici, indispensabile per fronteggiare la grave emergenza sociale ed economia che segna il territorio di Civitavecchia e dei Comuni e Distretti limitrofi”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com