Fiume Mignone

«Presentata la richiesta dello stato di calamità naturale per i danni causati dal maltempo». Lo comunica il sindaco Mauro Mazzola, che prosegue: «Tra il 4 e il 5 febbraio si sono verificate violente precipitazioni temporalesche e grandinate. L’esondazione dei fiumi Marta e Mignone ha inoltre provocato l’allagamento di decine di ettari di terreni coltivati, compromettendo in modo irrimediabile parte delle produzioni agricole».

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com