Artetruria-1024x641

Tre giorni per scoprire i tesori artistici di Tarquinia, tra preziose tombe etrusche, suggestive chiese medievali e colline che custodiscono millenni di storia. Per chi vorrà regalarsi un ponte dell’Immacolata all’insegna della cultura, Artetruria propone un affascinante programma fatto di visite guidate e di passeggiate nella natura. “Faremo scoprire il “bello” che c’è della nostra città e per il quale è conosciuta nel mondo. – spiega l’associazione – E lo faremo non solo visitando le necropoli etrusche, ma anche il centro storico. E chi è appassionato di trekking e ha un po’ di allenamento, grazie alla collaborazione con un esperto istruttore escursionista, avrà la possibilità di ammirare il magnifico paesaggio che si apre alle spalle della collina di Tarquinia». Si partirà il 6 dicembre con il tour alle tombe dei Tori, del Barone, degli Auguri, dei Bartoccini, dei Leopardi, della Caccia e Pesca e 5636 (necropoli dei Monterozzi), per proseguire il 7 e l’8 dicembre con quello tra le tombe delle Pantere, Giglioli, Giustiniani (necropoli Monterozzi) e Aninas (fondo Scataglini), la chiesa di Santa Maria in Castello e il torrione detto di Matilde di Canossa. Mentre l’8 dicembre, indossati abiti comodi e calzate scarpe da trekking (difficoltà T/E, percorso 12 km, durata 5 ore), si potrà percorrere a piedi l’itinerario che dalla Barriera San Giusto arriverà all’Ara della Regina, dove ci saranno le guide di Artetruria che mostreranno l’acropoli etrusca dell’antica Tarkna. Per informazioni e prenotazioni (obbligatorie) si può chiamare al 3318785257.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com