Il sindaco Mauro Mazzola torna a chiedere azioni concrete per risolvere i problemi dei Comuni. A suo sostegno il presidente dell’ANCI Piero Fassino che, nella lettera di risposta alla missiva del primo cittadino inviata a luglio, conferma l’impegno dell’Associazione nel chiedere al Governo “una sede di confronto generale per definire con chiarezza il ruolo dei Comuni, gli ambiti della loro autonomia e le risorse di cui potranno disporre”. «Invece di preoccuparsi delle grandi difficoltà degli Enti Locali, costretti ai salti mortali per far quadrare i conti, si continua a discutere sulle questioni giudiziarie di una persona o sul destino politico di un’altra. – dichiara il sindaco Mazzola – In un Paese normale tutto ciò non accadrebbe e i tantissimi problemi dei Comuni sarebbero al centro dell’agenda politica. Quasi tutte le Amministrazioni non hanno fatto i bilanci e hanno margini di manovra ridottissimi per garantire i servizi. Noi siamo in prima linea nell’affrontare i problemi della gente e noi siamo i primi a dover rispondere se le cose non vanno. Tutto questo a chi è a Roma sembra non preoccupare, preso com’è a mantenere precari equilibri. Ringrazio il presidente dell’ANCI, nonché sindaco di Torino, Fassino per sostenere la mia posizione affermando che “la situazione dei bilanci rimane grave e le regole stringenti del patto di stabilità rappresentano un limite alla capacità d’investimento da parte degli enti locali e un pesante freno all’economia, mettendo in serio pericolo l’erogazione dei servizi ai cittadini”».

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com