Con 350 figuranti, numerosi banchi di degustazione e artigiani, decine di scene recitate, spettacoli ed esibizioni, nuove ricostruzioni come il mulino e l’orto, e un nuovo percorso, con la Natività per la prima volta allestita a piazza San Martino, il Presepe Vivente di Tarquinia è pronto per stupire ancora una volta i visitatori. Taglio del nastro il 26 dicembre (ore 17); appuntamento poi il 1° gennaio 2015 (ore 17) e gran finale, il 6 gennaio 2015 (ore 17), con il corteo dei Re Magi, che omaggerà la Sacra Famiglia, i gladiatori, novità assoluta di questa edizione, e i fuochi di artificio. «È iniziato il conto alla rovescia. – dichiara l’organizzazione – Lungo l’itinerario proseguono in modo febbrile i lavori per le ricostruzioni, grazie al grande impegno di tanti volontari. Tra novità e ritorni, come il candelaio, il Presepe Vivente di Tarquinia saprà affascinare il pubblico, per merito anche dell’impareggiabile scenario del centro storico, tra torri, archi e antiche vie e piazze». La manifestazione è organizzata dalla Pro Loco Tarquinia e dall’associazione Presepe Vivente, con il supporto del Comune di Tarquinia e dell’Università Agraria e in collaborazione con la diocesi di Civitavecchia e Tarquinia, il comitato di quartiere San Martino, le associazioni Tarquinia Viva, Pro Tarquinia e Anziani con l’Hobby del Modellismo. L’evento ha il sostegno di Enel ed è patrocinato dalla Regione Lazio e dalla Provincia di Viterbo.Il biglietto d’ingresso avrà un costo di 4 euro (gratuito per i bambini al disotto dei 6 anni) e sarà possibile acquistarlo presso i due punti vendita in piazza Cavour. All’acquisto del biglietto sarà consegnato un “sesterzio”, che darà diritto a una singola degustazione. Per maggiori informazioni si può visitare la pagina facebook “Presepe Vivente di Tarquinia”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com