Tajikistan: Marietta Tidei: “Durante le elezioni ho visto scempio della democrazia”

12 Novembre 2013

La deputata Pd, osservatrice Osce: “E’ mancato il pluralismo e il minimo rispetto della dignità dei cittadini”

“Non ci aspettavamo elezioni trasparenti e regolari ma quello che noi osservatori internazionali abbiamo visto nei seggi va oltre qualsiasi più fervida fantasia”. Così Marietta Tidei, deputata del Pd e membro dell’Assemblea Parlamentare dell’OSCE (l’Organizzazione per la cooperazione e la sicurezza europea) inviata tra gli osservatori internazionali alle elezioni presidenziali dello scorso 6 novembre, vinte con l’83,6% dei voti da Emonali Rahmon, che governa ininterrottamente dal 1992 e che “ha avuto per tutto il periodo di campagna elettorale – spiega Tidei – una copertura mediatica di circa il 90%. Le liste elettorali erano compilate a mano e le schede non erano né timbrate né firmate dal Presidente del seggio ma semplici fogli bianchi stampati, facilmente fotocopiabili. Le urne erano trasparenti e gli elettori, dopo aver votato, anche in tre o quattro nella stessa cabina elettorale, inserivano la scheda votata non piegata ma aperta in modo che chiunque potesse vedere la preferenza. Molti elettori votavano anche 3 o 4 volte e con grande disinvoltura, di fronte allo sbalordimento degli osservatori internazionali e all’indifferenza dei membri della commissione elettorale, inserivano nell’urna anche quattro schede alla volta. Seduti al tavolo della commissione a svolgere le operazioni elettorali non c’erano solo i membri ufficiali nominati ma anche semplici volontari, mogli, mariti, figli e amici che ‘controllavano’ documenti, facevano firmare gli elettori, distribuivano schede elettorali. Falsi ciechi che facevano votare altri al posto loro e tante persone che votavano per mariti, mogli, figli assenti. Liste di firme identiche. Musica, dolci e thè dentro ogni seggio, pacchi di generi alimentari per gli anziani. L’Europa e la comunità internazionale non potrà rimanere inerte di fronte a questa totale negazione della dignità dei cittadini”, conclude Tidei.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com