“Le bugie hanno le gambe corte e i bugiardi a volte sono anche un pò smemorati. Le strisce blu e l’istituzione dei parcheggi a pagamento furono decisioni assunte a varate dall’ ex sindaco Bacheca, lo stesso che oggi millanta  assurdi inganni ai danni di cittadini. Anche se mi ero ripromesso di non replicare più alle idiozie, leggendo certe stupidaggini non posso fare a meno che ristabilire la verità dei fatti. E sono costretto ancora una volta a farlo nei confronti di personaggi che evidentemente hanno “amnesie” del recente passato e non sono a conoscenza nemmeno delle normative basilari che regolano la pubblica amministrazione”.

Lo afferma in una nota il Sindaco Pietro Tidei

“Leggo con stupore i manifesti affissi in città a nome di liste civiche di centrodestra, non si capisce tra l’atro da chi rappresentate, nei quali emerge tutta la superficialità e la totale ignoranza sulle leggi e le normative che regolano la vita amministrativa di un Ente. Vengo attaccato per non avere, secondo loro, portato in Consiglio Comunale l’istituzione del piano dei parcheggi a pagamento. La questione bizzarra, se non ridicola a questo punto, è che la proposta di istituzione delle strisce blu, è stata presentata e avvallata nel 2016, sotto la Giunta Bacheca che iniziò la sperimentazione a Santa Severa, per poi estendere successivamente il progetto, a Santa Marinella.

Questa amministrazione si è soltanto limitata ad attuare tale iniziativa, riducendo anzi di gran numero gli stalli a pagamento ed apportando le dovute migliorie per un piano più efficiente e idoneo alle necessità reale di posti auto e regolamentazione della viabilità urbana.

Chi conosce la legge sa bene che questo tipo di provvedimenti possono essere approvati dalla Giunta Comunale e non dal Consiglio, ma evidentemente “lor signori”, presi dalla fretta di insultare e criticare tutto ciò che capita, oltre alla pessima figura politica, hanno dimostrato di non conoscere neanche gli iter amministrativi più semplici. Mi rivolgo a questo punto al Consigliere Calvo, all’epoca delegato alla Polizia Locale, che dovrebbe invece conoscere la macchina amministrativa, vista e considerata anche la sua indubbia esperienza in questo settore.

Sono certo che i cittadini -conclude il Sindaco – non si faranno ingannare da questi incantatori di serpenti, che pur di criticare ogni nostra azione e  sono disposti a stravolgere la realtà dei fatti’.

Il Sindaco Pietro Tidei

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com