0766 news

Il gip del Tribunale di Civitavecchia, Massimo Marasca, ha disposto il sequestro dell’oleodotto Civitavecchia-Fiumicino, che collega il porto con lo scalo aeroportuale laziale.

L’oleodotto era stato oggetto di furti che hanno determinato danni ambientali per lo sversamento di cherosene nell’ambiente. Il sequestro resterà in vigore, si legge nell’ordinanza, finché non saranno installati adeguati sistemi di controllo atti ad impedire ulteriori reati. Il sequestro è stato eseguito dai carabinieri del Noe al termine dell’indagine avviata dal procuratore di Civitavecchia, Gianfranco Amendola. Al momento, il procedimento è contro ignoti.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com