snctriestepre

Pallanuoto. Snc Enel, di fronte ai 7 scogli SR

27 Febbraio 2016
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Serie A2/M I civitavecchiesi impegnati nel recupero con gli aretusei. I tre punti per blindare l’accesso ai play-off.
Sabato di lavoro per la Snc Enel che alle 15,00 scenderà in acqua a Siracusa per il recupero della partita con i 7 Scogli. La classifica vede i rosso celesti in 4° posizione con 1 punto di vantaggio sulla coppia Palermo e R.N.Salerno: quindi con la vittoria i civitavecchiesi blinderebbero i play off (le prime 4) con 4 punti sulle quinte al termine dell’andata e con una trasferta in più fatta. Obiettivo dificile per Zanetic e compagni che nelle ultime due gare non sono riusciti a fare risultato. La squadra risente dei tanti “infortuni” ed imprevisti che nell’ultimo mese hanno condizionato la squadra. Anche per questa partita sarà assente Gianluca Muneroni. Sabato, ci attende un avversario davvero forte- afferma
coach Baio- il cui gioco a pressing totale, nonostante siano cambiati alcuni interpreti rispetto alla passata stagione, è
davvero dificile e fastidioso da contrastare. Giocano allo stesso modo sia in casa che fuori, dimostrando grande personalità e, di conseguenza, servirà una prova collettiva di grande intelligenza tattica e pazienza”. Questo il pensiero dell’ex Simone Morachioli: “Certamente, per me, non sarà una partita come tutte le altre. Giocare contro la mia ex squadra è sempre emozionante sia a Siracusa che a Civitavecchia. Loro sono una squadra molto forte e temibile sia fisicamente che tatticamente”.

 





  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo