Si schiude il nido della tartaruga marina a Ladispoli/Cerveteri. Tartalazio ringrazia la Guardia Costiera

25 Settembre 2020
Condividi
  • 1
    Share

Nelle prime ore di questa mattina, con un anticipo notevole rispetto a quanto stimato, dal nido di Marina di Cerveteri, sono uscite tra 30 e 40 piccoli di tartaruga marina.  Il nido era stato deposto nei primi giorni di agosto lungo il litorale di Ladispoli, ma la localizzazione era a forte rischio di allagamento e distruzione da parte delle mareggiate ed era stato traslocato dal personale di Tartalazio,.la.rete regionale che coordina gli interventi sulle tartarughe marine, dietro indicazioni della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, in una posizione più sicura.  Nei giorni scorsi, il nido, protetto e monitorato da volontari fin dai primissimi giorni, era stato preparato per un’eventuale schiusa anticipata che, di fatto, si è verificata.

Grazie all’intervento della Guardia Costiera, del personale della Provincia dell’area protetta regionale.di Macchiatonda,.si è potuto stimare il numero di piccoli usciti e verificare che le onde non li avessero rigettati a terra.

È possibile che nelle prossime notti possano nascere altri piccoli e quindi da stanotte partirà il monitoraggio h24 almeno fino a lunedi.

In questa sorprendente estate laziale, questo è il terzo nido che dà alla luce dei piccoli di tartaruga marina, dopo quelli di Fondi e Ventotene, un evento mai registrato prima.”

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo





Condividi
  • 1
    Share

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo