Sul caso delleo sgombero degli immigrati dal quartiere San Pio X interviene anche il consigliere comunale Daniele Perello.
 
“Bene ha fatto la Curia alla San pio X, a mettere mano ad una soluzione per la quale il Comune e l’amministrazione Tidei hanno ignorato e oggi, sembrerebbero essersene accorti solamente  ora. Il comune, invece di comunicati e articoli stampa, si preoccupasse di adoperarsi quando le situazioni vengono denunciate. Come consigliere comunale, feci due interventi stampa, uno a fine del mese di aprile e uno il 13 maggio, denunciando la situazione creatasi alla san Pio x e che oltre rischi di ordine pubblico ce ne erano anche di rischi di prostituzione e spaccio. Non penso che dopo questi avvertimenti, il Sindaco o l’assessore competente abbiano mai mosso qualcosa per accertarsi della situazione. Il silenzio, che è stato mosso anche nei confronti della curia, che vede a quelle zone come una rivalutazione e ri crescita per l’uso della collettività, è pertanto a mio avviso e modesto parere da spiegarsi come presunzione o come impreparazione politica. Fare politica è anche dare peso alle lamentele dei cittadini e alle segnalazioni dei consiglieri comunali, nel rispetto dei ruoli dell’opposizione, e non con comportamenti arroganti o da snob, che non dovrebbero essere di uomini politici democratici, ma forse monarchici”.
image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com