SETTEMBRE 2022: OCCHIO ALLA SINDROME DI STOCCOLMA. di Alessandro Spampinato (2^ parte)

22 Settembre 2022

continua…

Tutto questo è soltanto la prossima mossa di questa partita a scacchi, è una linea in più di temperatura dell’acqua della pentola dentro la quale nuota ancora ignara la rana prima di essere bollita. Finito questo anno inizierà l’attacco ai risparmi e alla proprietà privata e poi ancora altro, proprio come dicono gli innumerevoli decreti prodotti dagli stessi personaggi che faranno solo un cambio di posti e di poltrone lasciando intendere che sono le persone a scegliere. Quando il disastro annunciato avrà raggiunto il punto di non ritorno, se già non ci siamo, allora i più si sveglieranno dal sonno e vedranno la realtà che è sempre stata davanti al loro naso ma che non erano in grado di percepire. Una flebile luce continua però a risplendere agli occhi di chi sa coglierla e spero di cuore per tutti noi che il 25 settembre venga alimentata dalla scelta giusta dei cittadini così da darci coraggio e speranza nei giorni bui che ci aspettano perché sono già stati decisi da tempo dai soliti pochi per tutti quanti. Ma al di là delle dinamiche più o meno misere delle faccende umane una legge superiore regna su tutto il Creato e sulla Natura stessa. Infatti è proprio quando la notte si fa più lunga e buia e l’inverno arriva al suo solstizio che inizia l’ascesa della Luce sulle tenebre e risorge la Vita. Si tratta di cicli, di Ere e di passaggi che richiedono tempi bui e distruzione del vecchio per rigenerare il Tutto nel nuovo. Purtroppo noi ora siamo nell’occhio del ciclone e dobbiamo fare la nostra parte con maggiore coscienza e consapevolezza possibili. Negli anni di “pandemia” le persone hanno dato il peggio di sé fino a schierarsi gli uni contro gli altri anche dentro le stesse famiglie. Spero che in questa seconda partita “dell’emergenza energetica” si inizi a vedere più solidarietà e amicizia visto che su questa “Nave da Crociera” ci siamo proprio tutti noi e, come da copione, il capitano che ha fatto “l’inchino” agli scogli si è dato con la sua scialuppa personale. L’augurio che faccio è che sarebbe veramente bello iniziare a vedere più umanità e solidarietà tra le persone visto che l’inverno sarà lungo, freddo e difficile per tutti.

fine

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com