Servizio AEC, sindacati sul piede di guerra

20 Giugno 2014

Dai rappresentanti sindacali di CGIL fp Angelo Guiducci – CISL fp Massimiliano Marzoli –  UIL tucs  Turchetti/Gallo UGL Fabiana Attig – USB pub.imp  Flavio Zeppa, riceviamo e pubblichiamo.

“Le organizzazioni sindacali scriventi, non avendo ricevuto alcuna risposta alla prima richiesta d’incontro (protocollo 42908 del 10 Giugno) in merito alle problematiche del Servizio AEC, inviata al Commissario Santoriello, al dirigente della Pubblica Istruzione Gabriella Brullini e al Funzionario Pubblica Istruzione Liliana Belli, ritenendo grave il silenzio della Dirigente  e del Funzionario dell’Ufficio Pubblica Istruzione, hanno deciso di richiedere per la seconda volta l’urgente incontro (protocollo 45434 del 20 giugno) sostituendo il Commissario con il  sindaco Antonio Cozzolino.

L’ordine del giorno prevede due importantissimi argomenti:

  1. La probabile vendita del servizio AEC, tramite bando di gara, a Cooperative;
  2. Progetto Centro Estivo 2014.

Le Organizzazioni Sindacali ricordano che, perdurando il silenzio, dichiareranno immediatamente lo stato di agitazione di tutte le Assistenti Educatrici Culturali e attiveranno tutte le procedure di contestazione alle Autorità competenti oltre alle iniziative di lotta”.  

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com