semi di pace mostra foto

Semi di Pace, mostra fotografica “Viaggi solidali nel mondo”

18 Luglio 2017 ore 14:00:01
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Una mostra fotografica per raccontare l’impegno di Semi di Pace in ambito internazionale. L’esposizione sarà inaugurata oggi 18 luglio a Narni, nell’auditorium di San Domenico, per il Narnia Festival.

Un viaggio fotografico per raccontare l’impegno in ambito internazionale di Semi di Pace, onlus di Tarquinia. È la mostra “Viaggi solidali nel mondo” allestita dai volontari di Narni all’auditorium San Domenico, messo a disposizione dal Narnia Festival. La mostra sarà inaugurata oggi e rimarrà aperta al pubblico fino al 30 luglio. «L’esposizione è un percorso fotografico che indaga la quotidianità, le necessità e le speranze delle comunità dove Semi di Pace è presente: India, Perù, Messico, Repubblica Dominicana, Repubblica Democratica del Congo e Romania – sottolineano i volontari – Le immagini sono state scattate dalle stesse persone che ogni anno partecipano ai viaggi solidali organizzati dall’associazione. Un ringraziamento speciale va a Cristiana Pegoraro, direttrice artistica del Narnia Festival, che ci ha aperto le porte dell’auditorium e dedicherà a Semi di Pace uno straordinario concerto». Il concerto “Cristiana & Friends” si terrà il 26 luglio, alle ore 21.30, all’auditorium San Domenico. Vi parteciperanno i musicisti dell’accademia “Santa Cecilia” Carlo Maria Parazzoli e Paolo Piomboni (violino), Luca Sanzò (viola), Diego Romano, (violoncello), Antonio Sciancalepore (contrabbasso). Sarà presente anche la pittrice Rubinia, che sarà protagonista di una performance live.

 

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!

© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo