Sarnella: “Il polo termale Acanthus sarà occasione per il rilancio economico dell’Alto Lazio”

19 Gennaio 2013

“Concordiamo con le parole espresse ieri dal Sindaco di Civitavecchia Piero Tidei, dal candidato alla Presidenza della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dal Presidente dell’autorità portuale Pasqualino Monti sulla necessità di puntare su Civitavecchia per rilanciare lo sviluppo economico e occupazionale del Lazio e del paese intero”, è quanto dichiara Giuseppe Sarnella, Presidente di Acanthus, il Polo Termale più esteso d’Italia che sorgerà a Civitavecchia. “Qui le basi per far bene e ripartire ci sono. Il porto, infatti, ha il primato per il traffico croceristico e Acanthus rappresenta un valore aggiunto dal valore inestimabile. Un polo termale unico nel suo genere che permetterà a centinaia di migliaia di persone di rimanere e soggiornare su questo territorio accrescendone i benefici occupazionali ed economici per tutto l’area dell’alto Lazio. Oggi questo flusso imponente di turisti non viene valorizzato e volge la sua attenzione a Roma per mancanza di alternative valide. Il polo termale colmerà il vuoto, portando benefici a trecentosessanta gradi”, spiega Sarnella secondo il quale, ” la crisi economica ed occupazionale, la cassa integrazione che mette in agitazione le famiglie, sono drammi che si devono affrontare anche attraverso investimenti di privati che siano mirati e che abbiano respiro e interesse internazionale”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com