Santa Marinella, si chiude per quest’anno la bella esperiemza dei “walking tour”

2 Settembre 2022

Molto più che positiva la prima edizione dei walking tour dei giovedì sera che con la guida turistica Alessandro Oggiano ha visto una folta partecipazione di residenti e villeggianti passeggiare per le strade di Santa Marinella, una cittadina che si è rivelata una località ricca di storia, esempi di architettura liberty luoghi simbolo di tanti aneddoti legati anche alla Dolce Vita, ancora tutti da raccontare. L’iniziativa promossa nell’ambito degli eventi estivi organizzati dall’amministrazione del sindaco Tidei e in particolare dalla consigliera Maura Chegia, che si è conclusa ieri sera, si è ripetuta per ben otto settimane consecutive.

È stata, per altro una serata conclusiva molto partecipata – questo il commento della consigliera delegata al centro storico e alla cultura Maura Chegia- la serata finale dei tour che ha coinciso anche con il concerto preaccademico per pianoforte che si è svolto nella Chiesa di San Giuseppe. Si è trattato di un’esperienza molto coinvolgente, che intendiamo riproporre anche per le prossime stagioni, nella certezza di aver offerto una opportunità di svago e di apprendimento molto apprezzata”.

Anche Alessandro Oggiano, colui che fisicamente grazie alla sua ottima preparazione storica arricchita da una minuziosa conoscenza dal territorio, ha accompagnato i partecipanti in questi mini tour turistici della Perla del Tirreno si è dichiarato molto soddisfatto dei risultati raggiunti. “Abbiamo portato circa 250 persone, residenti e turisti alla scoperta di diversi aspetti della storia della città, come la nascita borghese di Santa Marinella, la storia della classe lavoratrice, il giardino culturale femminile e femminista di fine Ottocento e per concludere la storia degli ebrei di Santa Marinella, una storia importante che lega a doppio filo la nostra città con la comunità ebraica di Roma. Hanno collaborato con Alex Tour Guide Italy, l’associazione Le Voci, che hanno dato “voce” ad alcuni personaggi importanti attraverso le belle letture, il Prof. Livio Spinelli per il sostegno e la ricerca sulla storia degli ebrei, la Sig.ra Fiorella Grimaldi dell’hotel Le Naiadi, il GATC Gruppo Archeologico del Territorio Cerite, che sostiene il progetto e Don Salvatore Rizzo per le aperture speciali della Chiesa di Santa Marina.

Speriamo di continuare anche il prossimo anno, in quanto è un bel servizio culturale turistico per la nostra città”. del quale la nostra città”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com