Santa Marinella , Liberali e federalisti per l’Italia critici con la giunta Tidei

9 Giugno 2021
Condividi

E’ stato pubblicato sul sito del Comune di Santa Marinella l’atto ufficiale della personale guerra del Sindaco Pietro Tidei e della sua Giunta comunale al turismo, o meglio al fenomeno turistico come si racconta in questo scorcio di millennio.

Chi si volesse avventurare nella nuova Santa Marinella sarà accolto da negozi con le serrande calate, panchine multicolori, un discutibile ed invisibile senso del bello, buche stradali, marciapiedi sconnessi, mucchi di immondizie, economia senza respiro, zero iniziative produttive, zero futuro per grandi e piccini e nuovissime tasse.

Certo, nuovissime tasse e anche molto pesanti, è di ieri la pubblicazione di una ordinanza con la quale si impedisce il conferimento di rifiuti presso l’isola ecologia cittadina. E’ paradossale come in un posto dove si va per smaltire la carta si debbano portare montagne di altra carta, perché per gettare i propri rifiuti ogni cittadino dovra depositare un’apposita domanda, il pagamento, rigorosamente per via postale, di un bollettino di conto corrente postale da quaranta euro, una copia del documento di identità ed una copia del pagamento della tassa sui rifiuti oltre ad un formulario che dovrà essere vidimato dall’ufficio del registro delle Imprese. A tassa quindi si aggiungerà tassa, a carta si aggiungerà carta ed i cittadini, assieme ai villeggianti, saranno spronati e motivati ad abbandonare i rifiuti per strada. Le bande di “zozzoni” come ama apostrofarli l’ingenuo vicesindaco, quello che non ama apparire e vista l’ordinanza, la cui materia rientra tra le sue deleghe, è bene che continui ad apparire meno possibile, le bande di zozzoni, dicevamo, da domani avranno un motivo in più per fare il loro sporco mestiere.

E’ una vera e propria sindrome di Stoccolma quella che sta avviluppando i politici ed i cittadini di Santa Marinella, che amano farsi insultare dai propri governanti e godono nel pagare sempre di più per avere sempre meno servizi. Adesso oltre ad assorbire senza colpo ferire il raddoppio della tassa sull’immondizia pagheranno salato il loro autonomo conferimento dei rifiuti portandoli da soli alla discarica, il riflesso pavloviano di un decennio di pessima amministrazione, un ciclo iniziato con Tidei e concluso dallo stesso Tidei. Il prezzo del conferimento aumenterà ed a Santa Marinella la gestione dei rifiuti incasserà l’ennesima proroga, con la società assegnataria che sarà ancora una volta fatta felice, incassando sempre di più e, con la scusa della mancata sottoscrizione del nuovo contratto, restituendo alla città mai così sporca sempre di meno di quanto sta incassando.

Complimenti al nuovo vecchio Sindaco, che con questo crimine ha decretato la propria voglia di lasciare la Perla in balia dei suoi guai per tornarsene a Civitavecchia facendo registrare il terzo fallimento consecutivo, complimenti alla sua squadra del “lo so fare”; ci viene da sorridere al pensiero di cosa ci poteva capitare di peggio se chi si fosse stato eletto avesse detto che “non lo sapeva fare”.

Noi Liberali e Federalisti per l’Italia ci dichiariamo fermamente contrari all’introduzione di nuovi balzelli ed all’opposto chiediamo di aprire i cancelli della discarica, l’unica in tutto il Paese nella quale il gestore dichiara di rimetterci, e far conferire da cittadini e villeggianti ogni loro rifiuto. La liberalizzazione è l’anticamera della pulizia, basta trattare le persone come bambini cattivi, chi ci governa cominciasse a fare il proprio dovere fino in fondo e ci dimostrasse i risultati raggiunti, smettessero di tagliare nastri ed annunciare cose che non ci sono.

LIBERALI E FEDERALISTI PER L’ITALIA

COORDINAMENTO PROVINCIALE – ROMA NORD

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo



Condividi

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com