A tu per tu con l’Assessore Marongiu che illustra i progetti a breve, medio e lungo termine relativamente al Centro Storico di Santa Marinella.

Assessore come mai il Sindaco Bacheca ha rilasciato a Lei questa delega specifica?

“Poiché, ho rappresentato al Sindaco la mia idea di valorizzazione di questo importante tratto di città, il nostro centro storico; credo che non si possa immaginare una città, come Santa Marinella, priva, al pari di tutti gli altri paesi, anche più modesti, di un centro storico vivo e funzionale”.

Cosa intende dire?

“Il centro storico rappresenta l’identità di una città o di un paese; nella fattispecie la nostra storia passa attraverso le vie, le piccole piazze e gli immobili ivi ubicati”.

Come vorrebbe valorizzare il nostro centro storico?

“Le misure sono diverse, strutturali ed umane”.

Ovvero, cosa intende per misure strutturali?

“Via della Libertà dal suo inizio alla fine, fino a ricongiungersi con la Via Aurelia, oltre il porticciolo turistico, deve trasformarsi in un asse della Cultura e come luogo di incontro, svago e di turismo. Gli interventi strutturali sono molteplici e si sviluppano lungo quest’asse descritto; il primo consiste nel pedonalizzare l’area racchiusa da Nord a Sud tra la via Aurelia ed il mare e tra Est ed Ovest dall’incrocio di via della Libertà con la via Aurelia fino all’ex cantiere edile, oggi di proprietà privata; è prevista la pavimentazione dei manti stradali, la messa in opera di dissuasori elettronici e non, un sistema di telecamere per la gestione del traffico interno; l’idea è di pedonalizzare l’aria del centro durante i w.e. d’estate, da giugno a metà settembre, orario da stabilire, in via sperimentale per arrivare ad una proposta integrale con il passare del tempo; parallelamente, per ovviare ai parcheggi, l’amministrazione sta predisponendo un progetto specifico per recuperare l’area comunale “ex fungo”, che potrà diventare un’area con parcheggi ricavati sotto il livello della via Aurelia con sovrastante piazza a livello della Aurelia stessa; tale ultimo progetto prevede dei tempi più lunghi rispetto alla pedonalizzazione, per cui provvisoriamente l’area, in attesa, potrà essere sistemata con parcheggi a raso. E’ inoltre previsto il recupero del parco da sempre abbandonato fronte scuola centro, cosiddetto “parco degli orrori” che potrà diventare un piccolo anfiteatro all’aperto, utilizzato d’inverno durante il giorno dalla scuola centro, dalla parrocchia di S. Giuseppe durante le festività, per i riti all’aperto, e durante tutta l’estate per le iniziative culturali aperte al pubblico. E’ previsto un intervento su piazza Trieste, la cui conformazione con una grande zoccolatura rialzata, impedisce qualsiasi gestione di quel bellissimo contesto naturale e costruito; l’idea è di livellare la piazza con la strada per renderla a misura d’uomo e punto di iniziative culturali e musicali, il tutto nel rispetto delle alberature esistenti; inoltre si potrà reperire una parte di un’area ora occupata dalla scalinata della chiesa di S. Giuseppe, che necessità di un adeguamento; per tale necessità si potrebbe, nel contesto ridisegnare la scalinata ricavando una piccola esedra a cielo aperto con fontane, ove collocare iniziative, una sorta di piccola piazza ricavata; nella parte terminale, dell’asse individuato, nell’area ex cantiere edile, potrà sorgere un’area attrezzata a parcheggi e verde urbano, con rotatoria sulla via Aurelia per armonizzare il traffico veicolare. Saranno chiaramente previste anche opere di arredo urbano, il tutto teso a recuperare lo spazio a favore dei pedoni, delle famiglie e dei villeggianti. Quest’asse ideale, caratterizzato dalla biblioteca comunale, in pieni lavori di restyling, il nuovo parcheggio multipiano con soprastante piazza aperta (da progettare), la chiesa d S. Giuseppe, il centro storico, il castello Odescalchi, il nostro porticciolo, ed infine l’area a verde terminale, potrà diventare l’identità della nostra città, quale spazio urbano idoneo alla vita sociale ed alla creazione di Cultura. L’idea progettuale, in itinere, potrà essere completata per la metà di Settembre prossimo venturo; Il progetto definitivo consterà di alcuni stralci funzionali, credo ne servano circa quattro, ma le prime risorse, circa 400.000,00/500.000,00 € si potranno stanziare già dal bilancio di previsione che sarà redatto a settembre 2013, per finanziare il primo stralcio o lotto di lavori funzionale. L’dea, oltre alle opere, è di procedere parallelamente all’approvazione di un regolamento comunale per i dehors; per dehors si intende l’insieme degli elementi singoli o aggregati, mobili, smontabili o facilmente rimovibili, che dovranno realizzarsi in ferro battuto, stile liberty, posti temporaneamente in modo funzionale ed armonico sul suolo pubblico o asservito all’uso pubblico che delimita lo spazio per il ristoro all’aperto o di un’attività di interesse pubblico, annesso ad un locale o negozio di pubblico esercizio insediato in sede fissa. Infine il piano del colore e dei materiali, da utilizzare per le facciate degli edifici e per gli elementi di arredo delle stesse; questi regolamenti e piani saranno realizzati in modo da diventare operativi con gradualità; si potrà prevedere anche la modifica di una norma del regolamento di occupazione del suolo pubblico, nel senso della gratuità per 2/5 anni dell’occupazione del suolo pubblico, nel caso in cui gli operatori commerciali e non si adeguino al redigendo regolamento dei dehors entro i primi mesi dall’approvazione dello stesso regolamento, il tutto per stimolare un rinnovamento veloce della qualità estetica ed architettonica, di pertinenza privata, del nostro centro storico”.

E per misure umane, cosa intende?

“Una volta creato il contesto urbano del centro storico, lo stesso dovrà trasformarsi nel fulcro di iniziative e di vita, soprattutto nel periodo turistico. Questo bisogna fare. Pensare il centro come assieme di iniziative culturali all’aperto, quali mostre, esposizioni, punti di esibizione di musicisti, scultori, pittori, ed altro, come il cuore pulsante della vita cittadina, il tutto nelle nicchie urbane ricavate all’interno di un contesto urbano a misura d’uomo; queste iniziative dovranno viaggiare parallelamente con quelle che vorranno organizzare i privati; si dovrà coinvolgere anche la bellissima area del porticciolo, ove si potranno conciliare iniziative comunali e private, ed il castello Odescalchi, condividendo con i rispettivi titolari, a vario titolo, le iniziative da intraprendere. Penso che il contesto naturale e costruito, ricompreso in questo ambito, possa diventare il nucleo ove identificare e realizzare la vita culturale della nostra città, quale caratteristica, oltre il mare e le bellezze naturali, di S. Marinella e come base per riattivare il rilancio del turismo locale. Si deve e si può osare, anche contro gli inevitabili scontenti che potranno esserci; l’interesse della collettività deve prevalere rispetto a quello dei singoli, nella consapevolezza che una volta attuato il progetto, previsto per fasi, gli effetti positivi saranno consistenti per la città e per gli operatori commerciali/ristoratori/albergatori, nessuno escluso”.

I tempi di realizzazione di tutto questo?

“Per settembre sarà pronto uno studio generale, di pedonalizzazione del centro e di recupero degli spazi urbani descritti; non appena pronto, sarà sottoposto alla maggioranza per il parere definitivo, quindi sarà sottoposto ad un confronto con gli operatori del centro e con i residenti, per eventuali suggerimenti o miglioramenti; il progetto definitivo sarà pronto per gennaio/febbraio 2014; il primo stralcio o lotto funzionale, potrebbe essere già appaltato dai primi del 2014.

I regolamenti viaggeranno parallelamente, e penso che quello dei dehors possa approdare in consiglio comunale entro novembre/dicembre 2013, mentre il piano del colore e dei materiale per la primavera prossima (2014)”.

A tal proposito si comunica che è allo studio la possibilità di realizzare un’isola pedonale per tutti i weekend di agosto (con eventi e manifestazioni organizzate dai commercianti di zona).

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com