Santa MArinella. L’Ass. Bronzolino replica alla stampa e al segretario PD Carletti

25 Giugno 2014

L’Assessore ai Lavori Pubblici Raffaele Bronzolino, replica agli articoli di stampa e al Segretario locale del Partito democratico Aldo Carletti, in merito alla situazione generale delle opere pubbliche.

“In primis – afferma Bronzolino – chiedo qual è l’interesse a tal proposito del PD e del Segretario Carletti, se ad oggi hanno ritrovato massima attenzione a quella che è la cosa pubblica senza scegliere a chi arrecare danno, ma semplicemente prendere coscienza degli interventi da effettuare. A tal proposito chiedo loro, quali sono le vostre priorità: prendere velocemente coscienza sulle problematiche delle strutture e adoperarsi per prevedere i fondi necessari e le modalità per la risoluzione delle stesse, o continuare a far finta di nulla, far passare le stagioni, non intervenire a discapito della sicurezza dei fruitori. In ultimo, non meno importante, creare disagio a chi gestisce le suddette strutture. Le nostre – continua Bronzolino – dal giorno del nostro insediamento, sono disponibilità e sensibilità ad ascoltare tutti, cosa che non mi è capitata di fare con il Segretario Carletti, con il quale invece mi farebbe piacere avere un incontro. Il sottoscritto ascolta gli uffici, i gestori delle strutture, i cittadini e cerca nelle sue possibilità di farsi un quadro chiaro delle situazioni  cercare di risolvere i problemi, consapevole delle lungaggini burocratiche di cui le amministrazione pubbliche soffrono. Un esempio su tutte la Passeggiata a Mare. Ci dica Carletti se, in tempi brevi, con cifre ridotte, sarebbe stato in grado di mettere in sicurezza ed agibile la stessa, non per far piacere a qualcuno, ma per la comunità. E’ ora che la cittadinanza sappia chi crea inutili allarmismi e chi a testa bassa si pone nelle condizioni di risolvere i problemi. Ricordo che il Segretario Carletti, qualche mese fa, denunciava grossi disagi per le attività commerciali a seguito dell’apertura dei cantieri. Quando dopo una settimana le reti si rimuovevano e dopo 19 giorni si concludevano i lavori, nulla è stato detto sull’efficacia degli interventi effettuati. Non si chiedono di certo plausi particolari, perché sono atti dovuti verso i nostri concittadini, ma si chiede quantomeno, in modo cosciente e coscienzioso, di non creare inutili allarmismi. Si fa presente che per quanto riguarda gli altri impianti c’è la stessa massima attenzione alla risoluzione delle problematiche, reperendo le somme affinchè le strutture vengano comunque riconsegnate ai cittadini per fruirle in modo sicuro senza voli pindarici e sprechi, ma nel giusto connubio tra risoluzione dei problemi e risorse pubbliche disponibili. Un appello particolare e sentito – aggiunge Bronzolino – lo rivolgo alla stampa; confesso la mia incapacità comunicativa, ma ho sempre pensato che la cittadinanza fosse stanca di propaganda fine a se stessa ma chiedesse risposte serie e soprattutto amministratori seri che lavorino a testa bassa e con un basso profilo. Ciò non toglie che uno sforzo deve essere fatto anche dai giornalisti locali, nel comprendere, verificare e procedere poi alla stesura degli articoli. In merito a quello uscito in data odierna sulla Passeggiata a Mare, non si può approssimativamente dire che i lavori sono stati da poco conclusi, quando invece sono stati fatti a tempo di record in 19 giorni e consegnati ufficialmente il 26 di maggio, ovvero un mese fa. Posso comprendere i disagi nel mese di maggio dei gestori. E’ intollerabile però, da parte dell’Amministrazione Comunale, accettare eventuali speculazioni e falsità per quanto concerne eventuali problematiche evidenziate dai gestori nei mesi di giugno, luglio e agosto. L’Amministrazione Comunale ha sempre incontrato tutte le parti interessate, riferendo già al tempo, che eventuali disagi potevano essere rimodulati in senso economico solo per il solo periodo dei lavori”. “Mi farebbe piacere la stessa attenzione del Segretario Aldo Carletti  – aggiunge il Sindaco Bacheca – su tutti i tagli che la Regione Lazio sta effettuando nei confronti degli Enti Locali, dal Trasporto Pubblico ai servizi sociali, senza dimenticare che da quando si è insediato il Presidente Zingaretti non ha finanziato uno straccio di opera pubblica”.  

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com