“Come primo punto – afferma Bacheca – mi chiedo se le sciocchezze che elabora il sig. Carletti siano frutto delle sue alte strategie e considerazioni politiche, oppure idee condivise in seno al direttivo PD. In ambo i casi, dimostrano ancora una volta, perché il PD raggiunga compassionevoli risultati elettorali in ogni tornata.

Tra l’altro, le voci di “popolo” che indicano che sarei pronto a dimettermi, trovano spazio solo nella fantasia morbosa di questi signori.

In secondo aspetto, quando vi è una dialettica all’interno di gruppi consiliari, non è certamente dettata da faide o da giochi di potere, bensì fa parte della normale dialettica politica e amministrativa. Poi se gli atteggiamenti dei singoli consiglieri sono più o meno corretti, lo stabiliranno gli elettori nella prossima tornata elettorale. L’autorevolezza – continua il Sindaco – l’ho acquisita grazie alla fiducia che i cittadini di Santa Marinella mi hanno rivolto, permettendomi di svolgere due mandati consecutivi. Quella del sig. Carletti invece, non so da cosa sia data. Surreale oserei dire inoltre, il discorso sui  “poteri forti” di Santa Severa; dovrebbe spiegare il motivo per il quale, quando, due anni fa, gli stessi protagonisti politici condividevano un loro progetto non erano “poteri forti”, mentre oggi, sostenendo un programma di lavoro diverso vengono additati in questa maniera. Detto ciò – conclude il Sindaco – credo che discussioni in seno alla Maggioranza siano propositive se dettate da una logica costruttiva nella scelta dei programmi, e sono convinto che sia questo l’unico interesse dei consiglieri comunali di maggioranza”.  

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com