Riceviamo e pubblichiamo dal circolo del PD di Santa Marinella e Santa Severa.

“Il Circolo PD di S. Marinella-S. Severa, suo malgrado, ha dovuto costatare, nonostante che alle ultime elezioni amministrative la maggioranza avesse rinnovato in gran parte i consiglieri comunali, che gli atteggiamenti e le linee guida sono rimasti gli stessi della vecchia gestione, anzi, in alcuni passaggi peggiorati, a causa della sfrontatezza di alcuni personaggi che noncuranti del ruolo che i cittadini gli hanno assegnato, si comportano in maniera superficiale e provocatoria.

Infatti, a riprova di quanto sopra esposto, nell’ultimo Consiglio Comunale abbiamo assistito al teatrino che magistralmente Bacheca e il capogruppo Maggi hanno orchestato..

Tra i vari punti all’ordine del giorno, vi era anche l’elezione del vice-presidente de Consiglio Comunale.

Prima di compiere le formalità di rito, il capogruppo Maggi prende la parola e con una maschera da “falsa democrazia” dichiara la disponibilità della maggioranza a mettere a disposizione della minoranza la vice-presidenza del Consiglio.

Nel prendere atto di questa dichiarazione il consigliere Fronti oltre a ringraziare indica nel consigliere Andrea Bianchi, quale candidato più votato dell’intero consiglio comunale alle elezioni amministrative, il naturale candidato della minoranza; poi a margine degli interventi anche il consigliere Fratturato dichiara la propria disponibilità a ricoprire quel ruolo.

Si passa alle votazioni e la maggioranza, politicamente e non numericamente, vota Fratturato.

A questo punto il PD domanda: ma Fratturato fa parte della minoranza? E se si perché Bacheca vuole nominare la Felici assessore mentre Fratturato pretende che la nomina debba passare con il suo benestare?

A questo punto i giochi sono stati scoperti, che che ne dica Fratturato è in maggioranza, è una cambiale che Bacheca ha firmato pur di vincere!

E quante ancora ce ne saranno da avallare, con un grande inganno però: le cambiali le ha firmate Bacheca ma a pagare saranno i cittadini!

In tutta questa messa in scena emerge con chiarezza il comportamento furbesco del consigliere Maggi, abituato a navigare nel marasma della politica da più di venticinque anni, quando a destra e quando a sinistra, Abituato a dire una cosa e fare il contrario.

Questa politica è stata assimilata molto bene anche dal sindaco Bacheca, e nonostante la giovane età la sa interpretare in modo eccellente, infatti, la sua campagna elettorale è stata infarcita di promesse, promesse e…. tanti faremo, mentre la città muore economicamente e ai cittadini non rimane che pagare profumatamente i servizi che non ci sono.

E a proposito di servizi, che cosa ci dice il veterano consigliere Maggi sul problema raccolta differenziata, a quando una dichiarazione veritiera sull’incapacità e sull’impotenza a far rispettare il capitolato sottoscritto con la GESAM?

I cittadini vogliono essere governati con trasparenza e correttezza, non con atteggiamenti da furbetti”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com