Dal circolo del Partito Democratico di Santa Marinella e Santa Severa riceviamo e pubblichiamo.

“Le ultime azioni del Sindaco Bacheca sono state improntate soltanto per avere visibilità elettorale, ingannando i cittadini che attendono atti amministrativi per risolvere i problemi che giacciono da anni nel calendario della passata Amministrazione.

Elenchiamo alcune problematiche che sicuramente giustificheranno le nostre considerazioni:

PRATO DEL MARE

I cittadini residenti chiedono il passaggio dei servizi dal Consorzio al Comune, l’attuale Amministrazione, anziché fare azioni concrete nei confronti dell’imprenditore che non ha rispettato gli atti d’obbligo e realizzato in maniera non perfetta le fognature, prova evidente di questa manchevolezza è che Acea fino ad oggi non le prende in consegna, ha rimediato emettendo una delibera di intenti in Giunta, per il passaggio dei servizi dal Consorzio al Comune, non sapendo che la delibera non può aver efficacia in quanto, la stessa, deve essere approvata dal Consiglio Comunale.

Quest’azione è palesemente una presa in giro per i residenti di Prato del Mare, forse il marchingegno messo in atto, se non scoperto, avrebbe messo in difficoltà la Presidente del Consorzio e la Minoranza, i quali da anni si battano per la legalità.

PERAZZETTA E QUARDIOLE

Altro atto dal sapore prettamente propagandistico e elettorale.

Nell’ultimo giorno utile è stata presentata una delibera in cui vi era la richiesta di assoggettabilità a VAS per variante al P.R.G.

Quest’azione politica ha avuto valore zero, l’attuale Amministrazione ha voluto innalzare un po’ di fumo per offuscare la propria incapacità amministrativa.

E i cittadini che abitano nella zona di Perazzetta e Quardiole, che sono da quasi venti anni in attesa di risolvere i loro problemi, non solo non hanno potuto veder realizzato una loro specifica risoluzione della problematica, ma ignari del significato di quella delibera, si sono sentiti presi in giro da Sindaco e dalla sua Giunta.

Prova evidente di questa messa in scena è l’assenza dei Consiglieri di Maggioranza che hanno fatto mancare il numero legale, giustificandosi, poi, con i cittadini interessati, con una tesi del tutto strana, incolpando i Consiglieri di Minoranza per l’uscita dal Consiglio Comunale, come se la gestione amministrativa fosse in capo all’opposizione, cose dell’altro mondo!

I cittadini dovrebbero riflettere molto prima di dare un mandato a un Sindaco che nella sua gestione, rilevatasi fallimentare, ha distrutto una città, governando S. Marinella, città turistica, senza un Assessorato alle attività produttive.

PUA

Altra delibera con lo scopo evidente di prendere in giro i cittadini è quella del PUA, anche questa presentata l’ultimo giorno utile e anche questa dal sapore elettorale.

Una delibera ferma ai lavori fatti dalla Giunta Tidei, ormai vecchia e non più attuabile, per evidenti situazioni superate, questo fatto dimostra la non capacità elaborativa di quest’ Amministrazione e la non attitudine a governare una città dalle enormi potenzialità turistiche legate al mare.

Sempre con l’intento di racimolare voti, non con cose fatte o proposte per il futuro, l’attuale Amministrazione è riuscita a elargire, negli ultimi anni, ma soprattutto nel 2012 circa 120.000 (centoventimila) € ad associazioni locali e altre svariate migliaia di € in questi ultimi giorni.

E a queste elargizioni se ne possono aggiungere altre che hanno interessato la gestione della “Piscina Comunale” e le situazioni che si sono verificate nella gestione della spiaggia comunale “Perla del Tirreno”.

Inoltre, sempre in vista della campagna elettorale, dobbiamo registrare l’assunzione di un agronomo alla “Multiservizi”, il quale in barba all’etica, ha anche la sfrontatezza di presentarsi candidata nelle liste del Sindaco.

Tu fai un favore a me e io faccio un favore a te, come pensiamo sia successo nell’assegnazione, senza gara, dell’installazione della Video sorveglianza, la quale ancora deve essere messa in funzione, anche qui il titolare della ditta in questione, candidamente si presenterà alle prossime elezioni comunali in una lista a sostegno del Sindaco.

Sempre in tema di scambio si registra l’abbandono, da parte dell’attuale Amministrazione, della proposta di aprire, come dice la legge in base alla popolazione esistente, un’altra farmacia, guarda caso un farmacista interessato a questa problematica viene presentato candidato nelle liste di supporto al Sindaco uscente, se dovesse essere eletto, il candidato interessato, oltre ad avere un palese conflitto di interesse, non agirà certo per far aprire un’altra farmacia sul nostro territorio.

Questi sistemi sono la testimonianza che i metodi sono sempre gli stessi, che si utilizza il potere soltanto per scopi elettoralistici, a un Sindaco giovane è stato sufficiente governare (male) qualche anno per apprendere tutti gli aspetti negativi della vecchia politica, noi vogliamo sconfiggere anche questa maniera di fare.

Un Sindaco che non ha una professione e non ha un lavoro è inevitabilmente costretto a utilizzare i metodi sopra descritti per rimanere a galla e tirare a campare sulle spalle di noi cittadini che paghiamo le tasse, chi è stato contento di questi cinque anni di amministrazione sono soltanto gli amici dei suoi amici”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com