“Siamo usciti ufficialmente dal Consorzio Medio Tirreno dal 1° Gennaio 2013, per cui non dobbiamo alcuna somma per l’anno in corso”.

Il Sindaco di Santa Marinella Roberto Bacheca ed il Consigliere delegato al bilancio e tributi Emanuele Minghella, intervengono in merito alla questione Consorzio Medio Tirreno e alle richieste di chiarimento avanzate dalla minoranza in Consiglio Comunale e sulla stampa dai rappresentanti di SEL.

“Il sig. Renda – afferma il Sindaco – prima di affermare cose del tutto prive di fondamento, potrebbe quantomeno informarsi sul reale stato delle vicende.

In primo luogo l’atto deliberativo approvato dal precedente Consiglio Comunale, che di fatto dichiara l’uscita ufficiale del Comune di Santa Marinella dal Consorzio Medio Tirreno è stato celermente trasmesso a chi di dovere, da parte del dirigente competente per la materia in esame, cosa che tra l’altro spetta, come previsto dalla divisione dei poteri della legge 267 del 2000 sugli enti locali, solo e solamente ad esso.

In secondo luogo il bilancio che stiamo predisponendo non prevede assolutamente questa somma per coprire una spesa non dovuta, non voluta e soprattutto non necessaria. Non capisco come tale presunto rappresentante di Sel possa sapere o ipotizzare una copertura di una spesa che non solo non esiste, ma ancora non è stata neanche portata all’attenzione dell’attuale Maggioranza consigliare .

In ultimo – conclude il Sindaco – capisco come mai tale partito presentatosi alle ultime elezioni comunali abbia preso poco più di duecento voti dividendoseli con altri tre partiti nella stessa lista; mi pare evidente che pressapochismi e sciocchezze non pagano, altresì sono felice che questi signori continuino a fare politica nel modo che li ha sempre portati al fallimento elettorale, ovvero tramite falsità e fandonie”.

La Delibera di Consiglio Comunale con la quale è stata formalizzata l’uscita dal Consorzio, è stata inoltrata in data 15 Gennaio 2013 tramite raccomandata con ricevuta di ritorno ( giunta il 17 Gennaio) e successivamente rimandata anche il 24 Gennaio ( con ricevuta di ritorno datata 28 ) così come ufficializzato dal Dirigente dell’Ufficio Tecnico Manutentivo.

“Non sarà stanziata alcuna somma – aggiunge Minghella – relativamente alla quota associativa 2013 del Consorzio Medio Tirreno, proprio in virtù di quanto dichiarato dal Sindaco e confermato dagli uffici competenti. L’Ente infatti ha recepito nei tempi di legge la Delibera di Consiglio e trasmesso gli atti al Consorzio Medio Tirreno.

Inoltre ricordo al sig. Renda che per entrare a far parte di nuovi accordi, ad esempio la citata HCS, dovremmo essere almeno informati dall’ente stesso, come consiglio a lui di fare la stessa cosa sulla vicenda Medio Tirreno”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com