bachecasindaco

La vicenda dell’avviso di garanzia, inviato al Sindaco Bacheca, in relazione ad un ipotetico abuso d’ufficio per la vicenda riguardante il manufatto sito in piazza Baden Powell, ha risvegliato la coscienza di tanti illustri cittadini che sono intervenuti, con opinioni rispettabili, facendo emergere una linea di pensiero che associa il lodevole impegno delle Associazioni di volontariato alla “deliberazione” del Sindaco. Pertanto l’assioma è che chi chiede chiarezza su una vicenda così delicata, non è a favore delle Associazioni di volontariato, questa non è la verità! Il PD di S. Marinella – S. Severa ha sempre riconosciuto il valore sociale e umano dell’attività delle Associazioni di volontariato che operano sul nostro territorio, è impensabile non esaltare il loro impegno, disconoscere l’utilità dei loro interventi spesso rivolti ai cittadini più deboli o a coloro i quali sono colpiti da calamità naturali, com’è successo ultimamente. Tutto ciò, però, non può essere manipolato, strumentalmente, per costruire una linea difensiva sull’accadimento. Lasciamo fuori le Associazioni di volontariato, le quali hanno già tante difficoltà per conto proprio, non le tiriamo per la giacchetta, facciamole lavorare nell’interesse di tutti i cittadini, di destra e di sinistra. Come non è pensabile accettare considerazioni del tipo: poiché a livello nazionale il PD è implicato in vicende giudiziarie, a livello locale è bene che mantenga una linea di omertà. Il PD, sia a livello nazionale che a livello locale, oltre a essere garantista, si schiera dalla parte della Magistratura che cerca chiarezza e indaga. L’associazionismo è un bene di questo Paese, che spesso sopperisce all’assenza delle Istituzioni, è un punto di riferimento divenuto, nel tempo, insostituibile, ma proprio per queste motivazioni deve avere una propria autonomia e mantenere la distanza dalla politica, per non essere strumentalizzato. Le Istituzioni hanno un compito molto più alto, in questo campo, dovrebbero avvalersi al meglio di quest’azione propulsiva e come nel caso della nostra città, accelerare la realizzazione del PEC (Piano di Emergenza comunale) con l’intento, in caso di necessità, che ci sia raccordo tra le varie componenti per intervenire con razionalità ed efficacia.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com