ospedale

Riceviamo e pubblichiamo dalla Segreteria del PD di Civitavecchia.

“La situazione in cui versa l’ospedale San Paolo non è più accettabile”. Inizia così la dichiarazione della Segreteria del Democrat sull’annoso problema che affligge Civitavecchia. “Non possiamo permettere – sottolineano dalla Segreteria del maggior partito della coalizione del centrosinistra – che un presidio sanitario così importante ceda il posto ad una struttura superficiale, dove azzardati accorpamenti dei reparti rischiano di minacciarne l’efficienza. Questo ospedale ha il dovere di funzionare ed essere efficace sia per i civitavecchiesi che per gli abitanti del territorio; gli abitanti Santa Marinella, Tolfa, Allumiere contano sul San Paolo. Per non parlare poi del traffico portuale, incrementato in estate dai turisti e da tutto il personale che lavora con le navi da crociera. A chi dovrebbero rivolgersi costoro in caso di malattia o semplice assistenza sanitaria? La salute è un diritto di tutti, un bene inalienabile che non vede differenze di territorio, estrazione sociale, sesso, età o religione. Alla luce di queste considerazioni e visto lo stato di emergenza della sanità locale, il  Pd civitavecchiese porrà questo tema centrale in un dibattito più ampio che vede coinvolto il Segretario Regionale, Enrico Gasbarra, con l’obiettivo di analizzare puntualmente la situazione e giungere ad una proposta costruttiva per il bene della struttura, di chi vi presta il servizio con passione e dedizione e di tutti i cittadini che hanno il San Paolo come riferimento ospedaliero”. 

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com