S.Marinella – PHOTORED, ANCORA BUGIE DA FDI

16 Settembre 2019
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Befani – elevate sanzioni esclusivamente a violazione dell’art.146 comma 2,3 del c.d.s.

Dopo aver lasciato la sedia vuota nel confronto proposto dal Sindaco, la Fantozzi, esponente locale di FDI non perde occasione, dietro una tastiera, di diffondere inesattezze.

Questa Amministrazione  – afferma Patrizia Befani (Cons. delegato alla viabilità) – ha soltanto dato seguito a quanto deliberato da chi ci ha preceduto.  La mancata firma del contratto con l’Azienda aggiudicatrice della gara (Safety21)  – prosegue Befani – avrebbe comportato il pagamento delle penali a carico del Comune di Santa Marinella.

Nessuna trappola e particolari tecnologie impiegate per sanzionare gli automobilisti – conclude Befani –  come molti stanno veicolando in questi giorni.

TIDEI – sono state elevate sanzioni esclusivamente alla violazione dell’Art.146 (comma 2,3) del vigente Codice della Strada. Sanzione a chi passa con il rosso e alle automobili che oltrepassano la linea bianca di arresto completamente con tutte e quattro le ruote (2 per i motocicli). Tolleranza invece per gli attraversamenti con il semaforo “Arancione” a cui non sono state elevate sanzioni.

La maggior parte degli automobilisti sanzionati hanno avuto modo di constatare la violazione (giusta)  visionando foto e video sempre disponibili presso il comando della Polizia Locale.

La sig.ra Fantozzi, se ha davvero a cuore questa città , smetta di fare disinformazione.

Ufficio Comune Santa Marinella

”Photored, il contratto è stato firmato da Tidei”





  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo