Rugby, una battaglia al vertice serratissima per il Crc

9 Marzo 2019
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una battaglia al vertice serratissima. Il CRC si rituffa nel campionato di serie B per ospitare al “Moretti della Marta” il Vasari Rugby Arezzo, fanalino di coda del girone 2. Un match sulla carta abbordabile per una squadra, quella allenata dai coach Giampiero Granatelli e Mauro Tronca, ancora imbattuta in questa stagione (nel cammino del torneo solo vittorie e un pari): “Al di là del fatto che affrontiamo l’ultima in classifica – commenta il tecnico Granatelli – sarà una partita difficile perché ci sarà da parte loro la possibilità di giocare spensierati e di farci uno scherzetto. Per questo motivo non dobbiamo essere superficiali, bisognerà fare attenzione ed essere concentrati. Anche quando c’è un grosso divario fra le compagini gli equilibri possono variare, soprattutto nel rugby. La formazione? Sarà un’opportunità per far giocare i ragazzi con un minutaggio più basso. Per noi è comunque fondamentale portare a casa la vittoria e mantenere il ritmo nei piani alti della classifica”. Intanto il CRC si stringe intorno a Cristian, Emanuele e Daniel per la prematura scomparsa del caro Yuri Marinetti, un ragazzo cresciuto nelle giovanili biancorosse. Yuri è stato un grande esempio per tutti i suoi compagni di squadra che oggi lo ricordano e non dimenticano ciò che ha rappresentato. Un modello di caparbietà e coraggio. Tornando alla gara in programma domani, si gioca alle 14,30. Arbitra Francesco Russo di Milano.

Lo staff della comunicazione
CIVITAVECCHIA RUGBY CENTUMCELLÆ asd


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo