Roma. Expo 2030, Camilli (Unindustria): “preoccuoati per i tempi ma collaboriamo”

25 Maggio 2021

“ACCELERARE ANCHE SU GIUBILEO 2025, MANCA AGENZIA RISORSE”.

“Siamo convinti che i grandi eventi rappresentino un volano fondamentale per la città di Roma perché hanno la capacità di catalizzare le risorse, guardando al futuro e cominciando da subito a mettere a punto tutti i progetti importanti per lo sviluppo della città. Da parte nostra, come avvenuto con la proposta di organizzare l’Expo a Roma, ci sarà tutta la disponibilità per lavorare insieme. Non nego una preoccupazione però sui tempi. Noi inizialmente pensavamo a Expo 2035. Ora abbiamo 4 o 5 mesi davanti per una candidatura competitiva. In mezzo ci sono anche l’estate e la campagna elettorale. Un po’ di preoccupazione c’è, ma c’è anche la volontà di collaborare insieme.

L’altro evento importante per la città di Roma è quello del Giubileo, anche il Presidente di Confindustria Carlo Bonomi lo ha recentemente rimarcato. Dobbiamo accelerare i tempi. Nel 2000, ben cinque anni prima, furono stanziati 1,8 milioni di euro. Questa volta, a tre anni dall’evento, ancora non ci sono certezze e non è stata istituita un’agenzia per le risorse. Ma i tempi sono limitati”. Così Angelo Camilli, Presidente di Unindustria, dal palco del convegno “Roma Smart City 2030”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo



Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com