grande-guerra

Progetto “Pace o Guerra”: con l’associazione Eserciti e Popoli da domani a maggio le iniziative a Bracciano

14 Marzo 2017
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il 14 marzo proiezione del film “La Grande Guerra” nelle scuole. L’assessore alle Politiche Culturali Elena Felluca: “fondamentale trasmettere alle scolaresche la cultura del passato”.

Prendono il via domani 14 marzo alle 10,15 a Bracciano le iniziative promosse nell’ambito del progetto “Pace o Guerra: Il 1914 I Dilemmi del Novecento”. Alla presenza di Elena Felluca, assessore alle Politiche Culturali del Comune di Bracciano è in programma la proiezione, riservata agli studenti della scuola media San Giovanni Bosco, del film “La Grande Guerra” di Mario Monicelli. La proiezione si ripeterà anche il 15 marzo.

“Siamo arrivati – commenta l’assessore Felluca – alla fase conclusiva del progetto Pace o Guerra, avviato quattro anni fa, che riveste un ruolo divulgativo importante in merito alla conoscenza della fase storica segnata dalla Grande Guerra e, in particolare, di quanto accaduto a Bracciano in un momento cruciale per l’assetto mondiale. Ritengo fondamentale – dice ancora l’amministratore – trasmettere alle scolaresche la cultura del passato, soprattutto locale, al fine di comprendere al meglio il ruolo rivestito da Bracciano nei vari momenti della storia. Ringrazio – dice ancora Felluca –  l’Associazione Eserciti e Popoli e tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione del progetto”.

Il progetto “Pace o Guerra: Il 1914 I Dilemmi del Novecento”, finanziato dalla Regione Lazio ai sensi della legge n. 6 del 7 agosto 2013, coinvolge oltre al Comune di Bracciano anche i comuni di Anguillara, Campagnano Romano, Cerveteri, Formello, Mazzano Romano, Oriolo Romano, Tolfa assieme alla Soprintendenza Archivistica del Lazio, l’Istituto Luce e l’Istituto Storico per il Risorgimento.

Molto interessante e vario il programma elaborato per Bracciano dall’Associazione Eserciti e Popoli, l’associazione culturale senza scopo di lucro, presieduta dal generale Giorgio Zucchetti già promotrice di una prestigiosa Rassegna Cinematografica Internazionale legata alla cinematografia a sfondo militare nata nel 1990.

Il programma prevede anche un’attività di studio e ricerca sulla storia di Bracciano presso l’archivio storico comunale. La ricerca che interesserà tre classi della Scuola media e due dell’Istituto Aeronautico Salvo D’Acquisto sarà guidata dal curatore dell’archivio, dottor Massimo Giribono, e si svolgerà il 20 e il 21 marzo;

Previsto inoltre, nell’ambito del programma, l’11 aprile nell’aula magna della Scuola media un seminario su Bracciano all’epoca del primo conflitto mondiale. L’incontro vedrà la presenza degli studenti di tre classi della Scuola media e di due classi dell’Istituto Salvo D’Acquisto ed è aperto anche al pubblico esterno. Sono previsti gli interventi del generale Nicola Tauro che ricorderà l’attività della Scuola di Artiglieria negli anni della Grande Guerra, del colonnello Massimo Mondini, già direttore del Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle e attualmente presidente dell’Associazione Forum Clodii nonché del Sacrario di Bracciano, che parlerà dell’attività di ricerca e sperimentazione a Vigna di Valle agli albori del secolo scorso. Tra i relatori anche il professore Paolo Balbino, storico del territorio, che illustrerà la realtà socioeconomica di Bracciano e dei paesi del comprensorio sabatino nei primi anni del Novecento, l’esperto di storia locale Giancarlo Stabile che parlerà dell’allevamento dei cavalli per scopi civili e militari all’epoca del conflitto.  Il seminario sarà preceduto dalla proiezione del documentario “Il Milite ignoto” appartenente al patrimonio dell’Istituto Luce.

Il programma proseguirà il 25 aprile con un concerto, ad ingresso libero, di immagini, voci e canti della Prima Guerra Mondiale. Appuntamento alle 17 al teatro della parrocchia del Santissimo Salvatore in via delle Palme un concerto. Interverranno per l’occasione la Banda Filippo Cruciani diretta dal maestro Salvatore Mele, e il Coro “La Naia” dell’Associazione Nazionale Arma di Cavalleria, Sezione Tuscia Romana diretto da Antonio Mariani.

Le iniziative previste a Bracciano concluderanno con una mostra di documenti e cimeli della Grande Guerra che sarà inaugurata domenica 7 maggio nei locali dell’archivio storico comunale in piazza Mazzini.

 



ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E GIORNALE ONLINE




  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •