Preso lo scippatore della Frascatana

13 Aprile 2019
  • 33
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    33
    Shares

AUTOSTRADA A12. Bloccato dopo un breve inseguimento, nei guai un nomade di 19 anni proveniente da Prato. Gli agenti del sostituto commissario Paolini hanno restituito la refurtiva alla donna

 

Lo scippatore della Frascatana è stato preso. L’uomo che giovedì intorno alle 16,05 in viale Palmiro Togliatti ha strappato la borsa a una mamma che tornava da scuola con la fi glia in braccio, è stato bloccato poche decine di minuti dopo il fatto. L’auto sulla quale viaggiva, la stessa che era stata fotografata da alcuni testimoni subito dopo il colpo messo a segno, proprio mentre si allontanava tra via Trento e via Tevere, ha imboccato l’autostrada a tutta velocità, nel tentativo di raggiungere Roma. L’immissione in autostrada della Bmw di grossa cilindrata non è sfuggita a una pattuglia della Polizia stradale di Ladispoli, che ha immediatamente seguito il veicolo, intimando più volte al conducente di fermarsi. Il giovane a bordo ha prima fatto fi nta di nulla, poi ha accelerato, nel tentativo di far perdere le sue tracce. Ma senza successo. Sull’A12 è infatti sopraggiunta un’altra pattuglia del sostituto commissario Claudio Paolini, che insieme ai colleghi è riuscita a bloccare la Bmw in fuga tra Civitavecchia e Ladispoli. Alla guida un nomade di 19 anni di etnia Sinti, proveniente da Prato e in trasferta a Civitavecchia. Sarebbe stato lui a scippare la mamma nei pressi della scuola della Frascatana, con l’aiuto di un complice del quale si sono perse le tracce. Accompagnato presso gli uffi ci della Polstrada e interrogato dagli agenti, il ragazzo ha ammesso le sue responsabilità, rendendosi anche disponibile ad accompagnare i poliziotti sul posto in cui ha abbandonato la refurtiva. E infatti gli agenti del sostituto commissario Paolini hanno ritrovato la borsa contenente documenti, soldi ed effetti personali della donna scippata, alla quale è stato prontamente restituito tutto. Del fatto è stata data immediata comunicazione all’Autorità giudiziaria. Il giovane nomade, riconosciuto anche dai testimoni soprattutto dal berretto che indossava al momento dello scippo, è stato denunciato a piede libero.

Fonte La Provincia Online


  • 33
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    33
    Shares
  •  
    33
    Shares
  • 33
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

commenti