tombola

Port Mobility e quella “tombola” estiva a Largo della Pace

13 Ottobre 2015
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Posti di vendita con ombrellone assegnati col numeretto ai tour operator

Largo della Pace croce e delizia dell’Autorità Portuale e della controllata (si fa per dire) Port Mobility.
Come i nostri lettori ben sanno, è in corso una lunga e minuziosa indagine su quella piazza sottratta ai parcheggi non a pagamento e destinata alla gestione dei turisti che sbarcano dalle navi da crociera e diretti verso l’ambita meta della Capitale.
Su quella piazza abbiamo scritto ed è stato detto di tutto. Dagli usi civici ad una lunga serie di irregolarità amministrative che oggi sono al vaglio degli inquirenti.
In particolare il corposo fascicolo di indagine prodotto dai carabinieri di Civitavecchia, è ben saldo nelle mani del sostituto procuratore Mirko Piloni il quale, prima di prendere qualsiasi tipo di iniziativa giudiziaria nei confronti di qualsiasi soggetto politico o amministrativo, ha chiesto (attraverso gli occhi dei carabinieri) di vederci chiaro. E proprio per vederci chiaro, oggi (ieri per chi legge) i tour operator sono stati chiamati dalle forze dell’ordine a fornire tutta la documentazione inerente l’assegnazione del posto (ombrellone, tavolo e sedie) che Port Mobility ha messo a loro disposizione e la modalità di assegnazione della stessa che, da accordi con il Comune di Civitavecchia, doveva avvenire attraverso gara.

Documenti che attestano il fallimento del famoso “click day” e che certificano un’assegnazione provvisoria fatta col numeretto della tombola.

Gli audaci esecutori della Port Mobility, per non far litigare nessuno nell’assegnazione della location, hanno preso spunto dal Palio di Siena e assegnato ad ogni tour operator un numero.
All’estrazione hanno partecipato tutti come tutti i presenti hanno firmato quel verbale che, nell’era dei viaggi interstellari, ha quasi dell’incredibile.
Posti a pagamento ovviamente, con tanto di fattura.
Un tot, una tantum, per l’ombrellone e gli arredi e la diaria giornaliera per l’occupazione del suolo non più pubblico, non più gravato dagli usi civici ma nella piena e totale disponibilità di Guido Azzopardi, patron di Port Mobility.


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo