PORRELLO (M5S LAZIO): “IDROGENO VERDE UNICO GAS 100% SOSTENIBILE”

26 Gennaio 2021
  • 2
    Shares

Oggi è stato pubblicato il nuovo policy paper del consorzio Gas for Climate, composto da undici società di infrastrutture energetiche, che segue il report Gas Decarbonisation Pathways 2020-2050, presentato lo scorso anno dallo stesso consorzio, che propone di inserire nella direttiva UE sulle energie rinnovabili una percentuale molto bassa di gas rinnovabili rispetto al totale utilizzato nei prossimi anni. In altri termini, si propone la decarbonizzazione come sostituzione di un combustibile fossile con un altro.
Usare l’aggettivo sostenibile per l’energia prodotta dal gas crea un ossimoro nel quale qualcuno vorrebbe rinchiudere ancora una volta Civitavecchia. Impiegare parole estratte dal vocabolario di un futuro veramente sostenibile per dare una verniciata di nuovo a vecchi progetti non è corretto verso l’opinione pubblica, per questo rigetto qualsiasi ipotesi di impianto a gas che non sia ad idrogeno verde, come dovrebbe fare anche il Piano Energetico Regionale. Se veramente si vuole progettare un futuro diverso per Civitavecchia e il suo comprensorio bisogna smetterla di fare confusione, l’idrogeno è sostenibile, il sole è rinnovabile, il gas, qualunque sia, ha emissioni atmosferiche. Questa è la base scientifica degli atti che ho depositato sull’argomento e sulla quale poggia l’azione emendativa nel Piano Energetico Regionale, il resto sono malinterpretazioni dettate dalla poca conoscenza del tema quando non dall’interesse. Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo






  • 2
    Shares

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo