“Facendo seguito alla richiesta del relativo tentativo di conciliazione, presso la Prefettura della Provincia di Roma, inerente la mancata informazione sulla costituzione del fondo del salario accessorio anno 2013, l’amministrazione comunale di Civitavecchia – spiegano FP CGIL, FP CISL, UIL FPL e USB  – ha attivato una diversa articolazione di orario di lavoro del personale dipendente in forza al servizio di Polizia Locale.

Al riguardo occorre rammentare che, alle parti sociali: rappresentanza sindacale unitaria del Comune di Civitavecchia e organizzazioni sindacali, non è pervenuta nessuna informazione preventiva, propedeutica la richiesta di trattazione dell’argomento suesposto da parte delle parti sociali verso l’amministrazione comunale.

Inoltre, appare evidente che nel rapporto tra amministrazione comunale di Civitavecchia e parti sociali, esiste un modello di relazioni sindacali scorretto, con provvedimenti unilaterali da parte del datore di lavoro: “Amministrazione comunale di Civitavecchia”

Premesso quanto sopra, le scriventi diffidano l’amministrazione comunale ha procedere alla diversa articolazione di orario di lavoro, nelle more del tentativo di conciliazione in Prefettura della Provincia di Roma, in difetto, saranno costrette ad adire alle Autorità competenti”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo
Quanto ti piace?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com