tribunalesito

Perizia per la pistola trovata in possesso del prete

23 Ottobre 2013

Nuova udienza preliminare, questa mattina al Tribunale, per la vicenda del prete di 33 anni che nel settembre dello scorso anno fu trovato dalla Polmare in possesso di una pistola calibro 9 mentre stava per imbarcarsi dal porto di Civitavecchia su un traghetto diretto a Cagliari. Il giudice per le udienze preliminari ha nominato come perito un ispettore della Polizia Scientifica che dovrà verificare se la pistola fosse funzionante. Nei mesi scorsi l’avvocato difensore del prete, il legale Andrea Miroli, aveva chiesto al giudice il giudizio abbreviato condizionato alla verifica del funzionamento dell’arma. Secondo la difesa, che ha condotto delle indagini nominando un consulente di parte, l’arma non funzionava. L’udienza è stata aggiornata al 15 gennaio.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com