PD Santa Marinella: “Il centrodestra è già fallito”

9 Aprile 2013

Il circolo del PD di Santa Marinella e Santa Severa interviene sul momento politico in vista delle comunali di maggio.

“Il PD di S. Marinella-S. Severa rileva, con rammarico, che nemmeno i grandi problemi emersi in questi ultimi tempi, all’interno del centrodestra, sono riusciti a smorzare l’atteggiamento arrogante che contraddistingue l’agire politico del PDL cittadino.

Invece di spiegare ai cittadini i propri fallimenti che si evidenziano nelle “grandi opere” tutte incompiute, nell’impiego di risorse economiche pubbliche per scopi prettamente elettorali, nello sfaldamento della maggioranza, testimoniato dal fatto che è da quasi un mese che è alla ricerca disperata del numero legale dei Consiglieri, per organizzare un Consiglio Comunale, utilizza degli spazi giornalistici per attaccare la “La Coalizione”, di cui il Partito Democratico è una componente importante, con il solo scopo di nascondere la propria incapacità progettuale.

Difatti, mentre il PDL locale e il suo Sindaco, si arrampicano sugli specchi per nascondere l’oramai disfacimento della maggioranza, è di oggi 7 aprile 2013, l’ennesima nota di biasimo nei confronti del Sindaco Bacheca, questa volta da parte di un gruppo di giovani i quali dichiarano pieno sostegno, in qualsiasi lista, al Delegato Galletti.

Questi sono i fatti; le considerazioni di parte infiocchettate da tante bugie e ironie gratuite lasciano il tempo che trovano.

La realtà evidenzia che da diversi mesi il PD, insieme a “Un’altra città è possibile” e alle liste collegate al candidato Sindaco, Massimiliano Fronti, organizza assemblee e incontri, costruisce programmi, ascolta i cittadini per proporre soluzioni condivise, con l’unico scopo: cambiare, sia nel metodo sia nel merito, l’amministrazione di questa città.

E capiamo anche lo sconcerto del PDL locale, il quale, è risaputo e dichiarato, è abituato a incontrare i cittadini nella stanza del Sindaco, come più volte sollecitato dallo stesso, forse per incutere timore referenziale.

E’ una visione dell’agire politico completamente diverso.

Di più, il PDL rileva l’attuale forte disagio sociale e dichiara di voler studiare iniziative per sanare le sacche di difficoltà.

Ma fino ad ora, visto che ha governato per cinque anni, che cosa ha proposto su questi temi e che cosa ha fattivamente approvato e messo in atto per alleviare e prevenire queste situazioni?

Un consiglio, datevi da fare il 26/27 Maggio è alle porte!”.

image_pdfScarica articolo (pdf)image_printStampa articolo


DIBIAGIO


WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com