pasquino

Pasquino. “Li clikke”

18 Gennaio 2018
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Co li clikke diventi senatore

Co li clikke diventi deputato,

Nun c’è bisogno che ce passi l’ore

Su li libri a studià come un forzato.

Ar tempo mio valeveno artre cose,

La gente se guardava dentro a l’occhi

Nun mannava ar governo li farlocchi

Distingueva le spine da le rose.

Quanno penso a di maio presidente

Nun te nasconno che me ce dispero,

Poi però lo sospetto veramente

Che se tratta d’un gioco da burliero

Nun me ce passa proprio ne la mente

Che quarcuno lo po’ pensà sur serio

E dico: nun è vero,

Perché se fosse vero veramente

Da svejo me farebbe cavà un dente

Pasquino dell’OC


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo