pasquino

Pasquino: “La Sfortuna”

6 Luglio 2017

Tempo di lettura: < 1 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Lo devo dì: è proprio sfortunato,

Gni cosa che fa’ je s’arivorta,

È capace de trasformà ‘na torta

In un piatto che pare masticato.

 

Quello che tocca lui è condannato

La disgrazia lui proprio la trasporta,

Chi lo sta pe incontrà subbito svorta

Pe nun rischià de esse contaggiato

 

Mo ha fatto tardi puro coll’ apparto

In giro po’ trovà solo frattaja

Puro st’estate ciavremo lo scarto.

 

Però continua a fa’ sartalaquaja.

So sicuro che si facesse er sarto

Se sbajjerebbe puro ne la tajja.

Pasquino dell’OC

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa







WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo