pasquino

Pasquino: “La Monnezza”

24 Novembre 2016
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

So’ preoccupato e nun ve lo nasconno

L’omo me pare ormai che s’è impazzito

Sarà che me so’ un po’ rincojonito

Quarche vorta succede che smadonno.

 

Nun è che a me me piace questo monno;

Lo vorrebbe cambià come un vestito

Ma ne vorrebbe uno più gradito

E nun posso pensà d’annà più a fonno.

 

Invece qua oramai solo se strilla

S’offenne, se calunnia e se disprezza,

Facenno gonfià puro la tonsilla.

 

Nun ve nasconno che me viè tristezza.

Ma piateve un po’ de camomilla,

Nun ve buttate in faccia la monnezza

 

Pasquino dell’OC


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

© 2013 - 2019, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo