Pasquino: La liberazione

27 Aprile 2019 ore 07:00:22
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

La liberazione

C’è stato un tempo, manco assai lontano,

Che nun ciavevi più nessun diritto

Dovevi di de sì o statte zitto

Potevi fa sortanto er cortigiano.

 

Su tutto commannava er ciarlatano,

Chi ciaveva l’orgojo de sta dritto

Veniva marmenato e poi proscritto.

Così ha vissuto er popolo italiano.

 

Si pensi ch’esse liberi è normale

Che poté esprime sempre l’opinione

Deriva dar diritto naturale

 

Vor di che n’è servita la lezzione

E che potemo ancora fasse male

Perdenno n’antra vorta la raggione.

 

E la liberazzione?

Deve entrà ne la testa de la gente

Che qua nessuno ce regala gnente

Pasquino dell’OC

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa


Iscriviti per ricevere il Giornale Online sulla tua Email, è GRATIS!!!

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo