pasquino

Pasquino: “La Decenza”

30 Giugno 2017

Tempo di lettura: < 1 minuti
image_pdfDownload in PDFimage_printStampa

Er decoro è vero, nun s’inventa,

Ce l’hai o nun ce l’hai, è naturale.

E poi diventa proprio ‘na spirale:

Si nun ce l’hai, pij sempre più la scenta.

 

Presempio: quela giunta communale

Che me pare una sorta de pulenta,

Che vive sempre in mezzo a la tormenta,

Dovrebbe ritirasse ar capezzale.

 

E invece mette sempre quarche toppa,

Quarche foja de fico a la decenza.

Manco je frega d’esse sempre zoppa,

 

Quello che importa adè la convenienza.

Si poi quarcuno proprio se l’ingroppa

S’arigireno e dicheno: pazzienza

 

 

Pasquino dell’OC

image_pdfDownload in PDFimage_printStampa







WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
© 2013 - 2020, TRIP-TV-2094 AGENZIA DI STAMPA - Tutti i diritti riservati. Vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti senza citarne la fonte.
Registrazione presso il Tribunale di Civitavecchia n. 4/13 del 22/02/2013 | Direttore Responsabile: Barbara Fruch, Direttore Editoriale: Pietro Russo